menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay
Una veduta di Racalmuto

Una veduta di Racalmuto

Cittadinanza onoraria a Jean-Noël Schifano ed a Ferdinando Scianna

La prima cerimonia si terrà giovedì, alle 18,30, nell'atrio del palazzo di città, in occasione della presentazione del volume "Fine di un carabiniere a cavallo" che raccoglie saggi dispersi di Leonardo Sciascia

Cittadinanza onoraria a Jean-Noël Schifano e a Ferdinando Scianna, due personalità della cultura internazionale molto legati alla Regalpetra di Leonardo Sciascia. A deliberare la proposta dell'amministrazione comunnale è stato il Consiglio. 

Jean-Noël Schifano, scrittore ed intellettuale francese, traduttore dei libri di Leonardo Sciascia in Francia, si è reso protagonista di un importante gesto nei confronti di Racalmuto e della fondazione Leonardo Sciascia, donando i manoscritti de "L'affaire Moro" e de "I pugnalatori".

Ferdinando Scianna, fotoreporter, è autore di numerosi volumi sulla Sicilia, nei quali sono contemplate anche immagini di Racalmuto e ripresi momenti di vita di Leonardo Sciascia, in particolare nel libro "Feste religiose in Sicilia". Legato da una lunga amicizia con Leonardo Sciascia che lo indica tra i componenti del comitato di vigilanza e organizzazione della fondazione Sciascia di Racalmuto.

La cerimonia di conferimento della cittadina onoraria a Jean-Noël Schifano si terrà giovedì, alle 18,30, nell'atrio del palazzo di città, in occasione della presentazione del volume "Fine di un carabiniere a cavallo" che raccoglie saggi dispersi di Leonardo Sciascia. Alla manifestazione, organizzata dalla Fondazione Sciascia, interverranno, oltre a Schifano, il curatore del libro Paolo Squillacioti, che ricorderà anche la figura di Mario Fusco, recentemente scomparso, apprezzato critico letterario francese al quale si devono studi fondamentali sul pensiero e l'opera dello scrittore ed Antonio Di Grado. La cerimonia di consegna della cittadinanza onoraria a Ferdinando Scianna, invece, si terrà in una data da concordare. 

"Racalmuto in questi due anni ha avviato un'importante tessitura dei rapporti con gli esponenti del mondo culturale che in nome di Leonardo Sciascia hanno collaborato con la fondazione e prima ancora hanno narrato e descritto il nostro paese - dichiarano il sindaco Emilio Messana e l'assessore alla Cultura Salvatore Picone - . Il conferimento della cittadinanza onoraria per offrire loro un luogo, non solo ideale, di confronto culturale e di impegno sociale legato alla figura e all'opera di Leonardo Sciascia. Lungo questa linea convergono l'amministrazione e il consiglio comunale".
 

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Attualità

Giardinetti del campo sportivo: arriva l'adozione da parte di privati

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

AgrigentoNotizie è in caricamento