Cronaca

Cero degli emigrati racalmutesi, direzione artistica affidata a Giuseppe Agnello

Lo scultore: “Saranno fatte le dovute osservazioni tecnico-pratiche per studiare e avere un bozzetto in scala in tempi brevi e, dunque, maggiore consapevolezza del progetto finale”

Giancarlo Matteliano, Giuseppe Agnello e Miriana Chiarelli

Lo scultore, di fama internazionale, Giuseppe Agnello sarà il direttore artistico per la realizzazione del "Cero degli emigrati". Agnello, noto al grande pubblico in quanto autore della statua di Leonardo Sciascia che passeggia a Racalmuto e di quella di Andrea Camilleri che è seduto ad un caffè di Agrigento, ha accettato con entusiasmo la proposta dell'associazione "Vivi Racalmuto" che ha come presidente Giancarlo Matteliano.

Agnello, che vanta numerose mostre personali dal 1984 ad oggi, ritiene che questa sia “una grande iniziativa per i devoti e la comunità racalmutese” ed ha precisato che “saranno fatte le dovute osservazioni tecnico-pratiche per studiare e avere un bozzetto in scala in tempi brevi e maggiore consapevolezza del progetto finale”. 

Nel frattempo, il direttivo dell’associazione lavora alacremente per predeterminare le modalità di esecuzione delle donazioni e stabilire le modalità di incisione sull'opera dei nomi dei devoti, ma anche per un registro storico che negli anni si costituirà di nuovi partecipanti devoti, oltre a coloro i quali ne stanno già facendo parte in maniera attiva e con entusiasmo. L'idea del quarto cero in onore di Maria Santissima del Monte, regina di Racalmuto, diventa sempre più concreta.  

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Cero degli emigrati racalmutesi, direzione artistica affidata a Giuseppe Agnello

AgrigentoNotizie è in caricamento