Palazzo dei Giganti, in tanti scelgono la pensione anticipata con "quota cento"

Sono già una decina le deliberazioni di Giunta che hanno approvato altrettante richieste da parte dei dipendenti che vogliono sfruttare lo scivolo offerto dal Governo

Il Comune di Agrigento

Pronti ad andare in pensione, anche rinunciando in parte alle somme percepite, per godersi il meritato riposo e sfruttando l'agevolazione offerta dal Governo nazionale con la cosiddetta "quota 100". Una decina di dipendenti del Comune di Agrigento, infatti, hanno presentato formale richiesta alla giunta municipale di poter accedere allo "scivolo" pensionistico per poter andare via dal lavoro avendo raggiunto appunto il "100" sommando età anagrafica e contributiva.

Un "saluto alle armi" che è però anche il segnale di un progressivo "impoverimento" del Municipio, che in questi anni ha ridotto in modo significativo la spesa per il personale grazie anche al numero significativo di lavoratori andati in pensione, effetto di un progressivo invecchiamento dei dipendenti che però non possono essere rimpiazzati (dato che i concorsi sono bloccati e sono azzarate le possibilità assunzionali) da nuovi lavoratori. Gli uffici quindi si svuotano e spesso non sono più in condizione di gestire i carichi di lavoro, con ricadute sui servizi offerti ai cittadini.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Mafia, traffico di droga e politica: scatta l'operazione "Oro bianco": 12 arresti, ecco i nomi

  • Fiumi di droga, estorsioni, minacce e il "braccetto" con la politica: ecco i dettagli dell'operazione "Oro bianco"

  • Scontro fra due auto nella zona industriale, muore impiegata 62enne

  • Rimorchio si sgancia da tir e travolge auto: due feriti, uno in gravi condizioni

  • Coronavirus, quasi duemila contagi in 24 ore (+79 in provincia): la Sicilia presto sarà "zona rossa"

  • Coronavirus, Sicilia in zona rossa: i divieti e cosa si può fare

Torna su
AgrigentoNotizie è in caricamento