menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay
Questura Agrigento, nuovi funzionari e nuovi incarichi-2

Questura Agrigento, nuovi funzionari e nuovi incarichi-2

Questura Agrigento, nuovi funzionari e nuovi incarichi

Novità alle Volanti, alla Mobile, alla Pasi, all'Anticrimine, al Commissariato di Canicatti e a...

Nuovi funzionari e nuovi incarichi alla Questura di Agrigento. Stamani il questore Giuseppe Bisogno ha ufficializzato l’arrivo di quattro nuovi funzionari e due nuovi incarichi interni. Il vicequestore aggiunto Corrado Empoli, 46 anni, ex dirigente del Commissariato di Canicattì, con trascorsi anche alla polizia di Porto Empedocle e alle Volanti, è il nuovo dirigente della squadra Mobile di Agrigento. Prende il posto di Alfonso Iadevaia, trasferito allo Sco di Roma. A dirigere il Commissariato canicattinese sarà il vicequestore aggiunto Valerio Saitta, 52 anni, alla Questura di Agrigento dallo scorso settembre.

Il commissario capo Michele Salemme, 33 anni, sarà, invece, il nuovo dirigente dell’Ufficio prevenzione generale e soccorso pubblico (sezione Volanti). Proviene dal Reparto prevenzione crimine della Liguria: una persona con una certa esperiente nel campo del controllo del territorio.

Il commissario capo Chiara Sciarabba, 31 anni, proveniente dalla Scuola superiore di polizia, prenderà il posto del vicequestore aggiunto Aurelio Metelli, trasferito a Roma, e dirigerà la Divisione polizia anticrimine.

Il commissario capo Damiano Lupo, 31 anni, anch'esso proveniente dalla Scuola superiore di polizia, sarà il nuovo capo della Divisione Pasi (Polizia amministrativa e sociale e dell'immigrazione).

Ed ancora, il vicequestore aggiunto Emilio Basile, proveniente dalla Questura di Napoli, andrà, invece, a dirigere il Commissariato di Sciacca, prendendo così il posto del vicequestore aggiunto Annamaria Testoni, trasferita alla Questura di Milano. Lui giungerà ad Agrigento nei prossimi giorni.

Un avvicendamento che il questore Bisogno ha salutato con grande gioia, definendolo "un segno di gratitudine da parte del capo della polizia, per l'impegno e il lavoro svolto in questi anni nel territorio Agrigentino".

Foto di Calogero Montana Lampo


Argomenti
Condividi
In Evidenza
Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

AgrigentoNotizie è in caricamento