"Quando hai bisogno, lei c'è": Maria Rosa Volpe su "Nuovi eroi"

La trasmissione di Rai 3 ha acceso i riflettori sull'ispettore della polizia. Ma Maria Rosa Volpe è ancora di salvezza anche quando non è il suo ufficio a richiederlo

L'ispettore Maria Rosa Volpe

C'è sempre. E non soltanto per i minori immigrati che arrivano senza familiari. C'è anche quando, di sera (tarda sera), qualcuno la chiama per chiederle "aiuto" per ospitare tre donne che non avevano dove trascorrere la notte. E' accaduto pochi giorni prima del Natale 2018. Ed è stato un comportamento da "nuovo eroe" - uno dei tanti - che non è mai stato raccontato. Perché l'ispettore Maria Rosa Volpe si prodiga anche quando non è il suo ufficio a richiederlo. Perché lei quella divisa ce l'ha cucita addosso: non fa il poliziotto per mestiere. Maria Rosa Volpe è la polizia. Un anno e mezzo fa, quando tutto appariva complicato, quando nessuno riusciva a trovare una soluzione per non lasciare in mezzo ad una strada, di notte, tre donne sole, è bastata una telefonata all'ispettore Maria Rosa Volpe. Ancora di salvezza, sempre. 

"Nuovi eroi": la storia dell'ispettore Maria Rosa Volpe su Rai3

La storia, privata e professionale, del responsabile dell'ufficio Minori della Questura di Agrigento, Maria Rosa Volpe, è stata raccontata ieri sera durante il programma di Rai 3: "Nuovi Eroi". Si tratta di un format originale - prodotto con la preziosa collaborazione del Quirinale - che racconta le storie di cittadini e cittadine insigniti dal presidente della Repubblica Sergio Mattarella con l'Ordine al Merito della Repubblica Italiana. Cittadini insegniti in quanto rappresentativi della più alta espressione dei valori che definiscono la nazione, il suo impegno civile e il forte senso di comunità.

Onorificenze al merito della Repubblica, premiata l'agrigentina Maria Volpe

In famiglia, da piccola, la chiamavano "la marescialla". "Indossare la divisa è stato sempre un sogno" - ha raccontato ai microfoni di Rai3 - . A 23 anni, Maria Rosa entra a far parte della polizia di Stato. Era il 10 novembre del 1987 ed è stata una delle prime donne ad indossare la divisa. Maria Rosa, durante la trasmissione, ha raccontato anche la sua vita privata e come è diventata, a tutti gli effetti, mamma di due bambini non partoriti. "Una colonna". Così l'ha definita, durante la trasmissione "Nuovi eroi", il figlio.

maria rosa volpe3-2

Nel giugno del 1996 viene assegnata all'ufficio Minori della Questura di Agrigento. E da quel momento in poi, Maria Rosa ha iniziato ad occuparsi di vicende più che delicate. Le coste della Sicilia sono infatti diventate teatro di sbarchi e su quei barconi ci sono tanti minori. "Sistemiamo nelle comunità i bambini che arrivano senza genitori, o perché morti o perchè sono rimasti nella loro terra - ha raccontato l'ispettore della polizia - . L'incontro degli sguardi dei bambini è qualcosa che ti rimane dentro". "Nuovi eroi" ha raccontato la storia di una piccina che, grazie a Maria Volpe e ai colleghi dell'ufficio Minori della Questura, è riuscita a ritrovare la mamma che era rimasta nella terra di origine: il ricongiungimento familiare è avvenuto dopo sei mesi. Ma anche la storia di un bambino sbarcato a Lampedusa che è diventato, nella comunità che lo ha accolto, un mediatore culturale. "Quando hai bisogno, lei c'è" - ha raccontato il ragazzo - . E' stata raccontata anche la storia di Favour. Era il maggio del 2016 quando il barcone colava a picco: la piccola s'è salvata, ma la mamma no.

maria rosa volpe con mattarella-2

Per l'esemplare impegno profuso per l'accoglienza di centinaia di bambini, l'ispettore Maria Rosa Volpe è stata insignita - dal Quirinale -  con l'Ordine al Merito della Repubblica Italiana. "Ho lavorato per la polizia, perché sono un poliziotto. Ho lavorato con amore perché amo la divisa, amo il mio lavoro. Non ho fatto niente di eccezionale. Ho solo aiutato chi, in quel momento, aveva bisogno" - ha ricostruito, sempre durante la trasmissione di Rai 3, lo stupore che l'ha colta nel ricevere la comunicazione dal Quirinale.  

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • "Vendesi villa da sogno", casa Modugno a Lampedusa potrà essere acquistata

  • I contagi da Covid-19 continuano ad aumentare, firmata l'ordinanza: ecco tutti i nuovi divieti

  • A 214 km orari sulla statale 640, raffica di multe per l'elevata velocità e per uso del cellulare

  • Boom di contagi da Covid-19 ad Aragona, i genitori: "Prima la salute dei nostri figli, scuole chiuse subito"

  • Coronavirus, 7 nuovi casi: 3 ad Aragona, 2 a Sciacca, 1 ad Agrigento e a Palma

  • Coronavirus, boom di contagi ad Aragona e tamponi positivi anche a Licata

Torna su
Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...
AgrigentoNotizie è in caricamento