Venerdì, 19 Luglio 2024
Cronaca

Stazione centrale, il questore Auriemma visita la polizia ferroviaria

La quotidianità della specialità è fatta di prevenzione e contrasto ai reati in ambito ferroviario, ma allo stesso tempo di vicinanza e sostegno a chi è in difficoltà

Ha visitato la Polfer di Agrigento ed ha incontrato gli agenti della polizia ferroviaria. Mattinata alla stazione centrale di Agrigento per il questore Maurizio Auriemma che ha salutato il personale della specialità che, quest'anno, festeggia i 110 anni dalla sua fondazione.

La Polfer, nata per garantire la sicurezza di tutti coloro che si muovono in treno o frequentano le stazioni, del personale viaggiante, delle merci e delle strutture, è un reparto della polizia di Stato a cui il questore Auriemma è particolarmente legato, per via della lunga militanza del padre in questa specialità.

Il questore in visita alla Polfer

La polizia ferroviaria garantisce la sicurezza in ambito ferroviario: attualmente oltre 3 milioni e mezzo le persone che si muovono in treno, in un settore nevralgico della mobilità del Paese che vede circolare quotidianamente più di 9mila convogli su oltre 16mila chilometri di linea ferrata. Oltre 2.500 le stazioni presenti sul territorio nazionale. La quotidianità della polizia ferroviaria è fatta di prevenzione e contrasto ai reati in ambito ferroviario, ma allo stesso tempo di vicinanza e sostegno a chi è in difficoltà: migliaia le persone scomparse rintracciate ogni anno, in particolare minori; decine le vite salvate, di aspiranti suicidi o di persone colte da malore; elevata l’attenzione verso il fenomeno dei migranti; grande la prossimità alle persone emarginate o in stato di bisogno.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Stazione centrale, il questore Auriemma visita la polizia ferroviaria
AgrigentoNotizie è in caricamento