Premio Empedocle al questore, la Uil Mp si complimenta con Auriemma e con la polizia

Nota - Questo comunicato è stato pubblicato integralmente come contributo esterno. Questo contenuto non è pertanto un articolo prodotto dalla redazione di AgrigentoNotizie

Abbiamo appreso con estrema soddisfazione il riconoscimento del premio Empedocle al questore di Agrigento Maurizio Auriemma, alla direzione della nostra questura dal 1 luglio 2017, un anno di successi nel campo investigativo e nel campo dell'ordine della sicurezza pubblica. 
Siamo fermamente convinti delle qualità umane e dirigenziali dimostrate dal questore Auriemma nell'arco dell'anno che ha visto la sua direzione, ma riteniamo altresì con estrema convinzione,  che  il premio debba essere condiviso con tutto il personale in servizio presso la questura di Agrigento e dei 5 presidi dislocati nelle Città di Porto Empedocle, Sciacca, Licata, Palma di Montechiaro e Canicattì e le nostre specialità, quali  la Polizia Stradale, Ferroviaria e Postale.  

Dichiarazione del segretario generale provinciale Alfonso Imbrò: Gli uomini e le donne della Polizia di Stato, malgrado l'evidente carenza d'organico nella nostra Provincia e l'indubbio innalzamento dell'età anagrafica, oggi giunta ad una media di 49 anni circa, ha dimostrato nei confronti di qualsiasi criticità emersa nel nostro comprensorio di sapere affrontare con professionalità e tenacia qualsiasi evento, da quello climatico, ai servizi di Ordine Pubblico quale l'immigrazione clandestina alla lotta estenuante contro la criminalità organizzata e comune, non dimentichiamo le continue operazioni della Dia, della squadra mobile e delle sezioni di polizia giudiziaria incardinate nei commissariati di pubblica sicurezza e nelle specialità. Ecco il motivo per il quale ribadiamo i nostri complimenti al questore di Agrigento per l'importante riconoscimento ottenuto grazie alla grande disponibilità delle organizzazioni sindacali e del personale tutto che antepone sistematicamente il proprio spirito di servizio ai rispettivi e sacrosanti diritti nell'ambito dell'applicazione del contratto di lavoro con turni davvero sovrumani. 

Torna su
AgrigentoNotizie è in caricamento