Cronaca

Quando un caffè al bancone del bar arriva a costare 280 euro... sanzionati anche tre locali

Gli agenti della polizia municipale, durante i controlli per verificare il rispetto delle prescrizioni anti-Covid, hanno elevato multe da 400 euro ai titolari degli esercizi commerciali

Quando un caffè, al bancone del bar, arriva a costare 280 euro. E' accaduto ad alcuni clienti dei bar che, stamani, infischiandosene delle prescrizioni anti-Covid, ma anche dell'appello alla responsabilità lanciato nelle ultime ore dal sindaco Pino Galanti, somministravano - direttamente al bancone - caffè e bevande agli avventori. Tre i titolari di altrettanti esercizi commerciali che sono stati sanzionati dalla polizia municipale che è coordinata dal comandante Giovanna Incorvaia. 

Impennata di positivi a Licata, il sindaco: "La zona rossa ha gravi ricadute sull'economia"

Al prefetto di Agrigento, Maria Rita Cocciufa, sono stati già trasmessi i verbali della polizia municipale ed entro breve emanerà l'ordinanza di chiusura - per i tre bar - da 5 a 30 giorni. 

Oltre ai tre titolari dei bar, per i quali la multa è stata di 400 euro a testa, anche alcuni avventori - quelli che appunto sorseggiavano il caffè caldo direttamente al bancone - sono stati sanzionati. E quel caffè gli è costato ben 280 euro.    

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Quando un caffè al bancone del bar arriva a costare 280 euro... sanzionati anche tre locali

AgrigentoNotizie è in caricamento