rotate-mobile
Crimiinalità / Canicattì

Puntano la pistola contro due uomini e si fanno consegnare il portafogli: arrestati degli adolescenti

I poliziotti sono riusciti a ritrovare e a bloccare il 17enne e il 15enne, uno dei quali è stato trovato in possesso di una sorta di  "scacciacani" che è risultata essere una perfetta replica delle armi in dotazione alle forze di polizia

Puntano la pistola contro due cittadini che stavano tranquillamente passeggiando lungo via Regina Margherita, a Canicattì, e ad uno dei canicattinesi portano via il portafogli con all'interno soltanto documenti. Arraffato quello che, per loro: dei delinquenti, era il bottino, i due si sono rapidamente allontanati. Anzi si sono letteralmente dissolti nel nulla. Credevano, sbagliandosi, di farla franca, di riuscire a far perdere ogni loro traccia e di non essere identificati.

I poliziotti della sezione Volanti del commissariato sono invece, però, riusciti a chiudere, e anche rapidamente, il cerchio. Dopo aver raccolto le prime descrizioni dei due rapinatori e la ricostruzione di quanto accaduto in centro a Canicattì, gli agenti si sono subito dedicati alle ricerche e alle indagini. E poco dopo, durante la stessa notte, i poliziotti sono riusciti a ritrovare i due presunti rapinatori. Si tratta di un diciassettenne e un quindicenne, entrambi di Canicattì, che hanno anche cercato di disfarsi del portafogli. Ma uno dei due, a circa 200 metri dal luogo della rapina, sarebbe stato trovato in possesso della pistola ad aria compressa, priva del tappo rosso. Una sorta di  "scacciacani" che è risultata essere una perfetta replica delle pistole in dotazione alle forze di polizia. 

Entra di notte in casa di un anziano, lo picchia con un bastone e fugge a mani vuote: è "caccia" al rapinatore mancato

Prova a rapinare un ambulante e si scaglia contro i poliziotti: bloccato con il taser e arrestato

I giovanissimi, appunto di 17 e 15 anni, sono stati arrestati. L'ipotesi di reato contestata è rapina aggravata. Dopo le prime formalità di rito, i due ragazzini sono stati portati all'istituto minorile "Malaspina" di Palermo, a disposizione del sostituto procuratore di turno del capoluogo siciliano. 

Ancora una volta, il tempestivo - anzi fulmineo - intervento dei poliziotti del commissariato di Canicattì ha permesso, e nell'arco di pochissimo tempo, di ricostruire non soltanto quanto accaduto in via Regina Margherita, ma anche di ritrovare il portafogli sottratto a uno dei canicattinesi e di arrestare i due presunti responsabili. Due ragazzini che sono stati, appunto, portati al "Malaspina" di Palermo. La pistola ad aria compressa, priva del tappo rosso e modificata proprio per sembrare reale, è stata posta sotto sequestro. 

AgrigentoNotizie è anche su Whatsapp. Seguici sul nostro canale.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Puntano la pistola contro due uomini e si fanno consegnare il portafogli: arrestati degli adolescenti

AgrigentoNotizie è in caricamento