menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay
Una veduta di piazza Vittorio Emanuele (foto ARCHIVIO)

Una veduta di piazza Vittorio Emanuele (foto ARCHIVIO)

Schiaffi e pugni alla moglie, donna messa in salvo dai poliziotti di quartiere

A richiamare l'attenzione degli agenti sono state le urla della ventitreenne. La posizione del marito è, adesso, al vaglio

Ferma la macchina nell’area di piazza Vittorio Emanuele e si scaglia – con schiaffi e pugni – contro la moglie. Una giovane che, inevitabilmente, inizia ad urlare e richiama, di fatto, l’attenzione dei due poliziotti di quartiere che, proprio in quell’esatto istante, stavano perlustrando l’area centrale di Agrigento. I poliziotti, naturalmente, senza perdere un solo secondo, sono intervenuti e la ventitreenne agrigentina, al loro arrivo, ha potuto lasciare l’autovettura e s’è rifugiata in Questura.

Momenti concitati, dunque, fra urla e apprensione, quelli che si sono verificati in quello che è il cuore pulsante della città dei Templi. Il marito manesco – un trentenne, anche lui agrigentino, - è stato subito identificato dagli stessi poliziotti di quartiere. Agenti che hanno anche cercato di ricostruire e capire – anche se, in casi del genere, quando si parla di violenza su una donna, c’è veramente poco da capire – cosa avesse innescato la sfuriata dell’uomo.

La posizione del trentenne, ieri, risultava essere è al vaglio. Non è escluso, naturalmente, anzi sembra essere quasi scontato, che sia necessaria una querela di parte – da formalizzare alla polizia di Stato – per poter dare il via ad una segnalazione, una denuncia, a carico dell’uomo.

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Attualità

Apre lo "Sportello di ascolto solidale": aiuterà anche le famiglie

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

AgrigentoNotizie è in caricamento