Strumenti urbanistici sempre più al palo, tra uffici senza personale e Comune senza risorse

Fermo ancora alla fase post ricognizione dell'esistente è il Pudm, mentre il Prg attende la creazione di un team tecnico

(foto ARCHIVIO)

Aggiornamento o creazione di alcuni strumenti urbanistici, la città dovrà attendere ancora che si completino gli iter, senza poter tra l'altro contare sul personale necessario a ali incombenze.

Il Piano urbano per l’utilizzo del demanio marittimo, più volte annunciato come imminente all'approvazione, dovrà essere ad esempio sottoposto ad un aggiornamento sull'attività di progettazione "dopo avere fatto  - diceva l'assessore all'Urbanistica Elisa Virone durante una seduta di Question Time - una ricognizione dello stato dei luoghi, della dividente demaniale, sui chioschi che sono e sulle postazioni che sono allocate e da allocare in ragione delle linee guida che vengono formulate dall'assessorato competente”. Quindi siamo ancora lungi dalla consegna effettiva alla cittadinanza. E il Prg? Qui il cammino, come noto, è ampiamente iniziato e nei mesi scorsi il Consiglio comunale ha votato l’aggiornamento dello strumento urbanistico e le nuove direttive generali in ragione della decadenza dei vincoli preordinati all'esproprio, risalente al 2014. E ora? “La fase successiva – dice Virone - è volta a portare in consiglio comunale il cosiddetto schema di massima. Tale approvazione delle direttive e del cosiddetto schema di massima, che entra proprio nel vivo della redazione progettuale legata alla pianificazione contenuta nel Piano Regolatore Generale, è un'attività che deve essere necessariamente anticipata da delle attività di studio, nel dettaglio molto sinteticamente abbiamo: lo studio  agricoloforestale, lo studio idrogeologico, la microzonizzazione sismica e, parallelamente a questo iter, la cosiddettaVas, valutazione ambientale strategica”.

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

L'Amministrazione annuncia: "Abbiamo affidato gli incarichi tecnici"

Per fare questo, però, ci vorranno tempo e soldi. Le risorse sono state di fatto stanziate già nel bilancio e serviranno per sostenere, con il ricorso a consulenze esterne, il lavoro dell’ufficio di Piano regolatore generale, che è comunque oggi letteralmente in emergenza personale.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Coronavirus, 7 nuovi casi: 3 ad Aragona, 2 a Sciacca, 1 ad Agrigento e a Palma

  • Boom di contagiati da Covid 19 a Sciacca, adesso sono 29: ci sono anche un neonato e la sua famiglia

  • Passeggero della Tua positivo al Covid 19, l'Asp: "Chi ha viaggiato su questo bus ci contatti immediatamente"

  • Schizza il bilancio dei positivi nell'Agrigentino, ancora casi a Canicattì e Licata

  • Coronavirus, è record di nuovi contagi in Sicilia (+179): 6 per Agrigento, arrivano i primi tamponi rapidi

  • Si sente male in spiaggia e si accascia, inutili i soccorsi: muore 66enne

Torna su
Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...
AgrigentoNotizie è in caricamento