rotate-mobile
Venerdì, 19 Agosto 2022
Cronaca Porto Empedocle

Definito "delinquente abituale", trentanovenne condannato alla casa lavoro

Delle indagini, degli accertamenti e della richiesta del provvedimento a carico dell'empedoclino si sono occupati i poliziotti del commissariato empedoclino

Il tribunale di Sorveglianza lo ha dichiarato "delinquente abituale" e ne ha disposto l'assegnazione alla casa lavoro di Vasto, in provincia di Chieti. Per i prossimi due anni, l'empedoclino Giuseppe Butera, 39 anni, dovrà dunque stare nella casa di lavoro di Vasto. Ad eseguire, nella giornata di lunedì, il provvedimento del tribunale di Sorveglianza sono stati i poliziotti del commissariato "Frontiera" di Porto Empedocle, che è coordinato dal vice questore aggiunto Cesare Castelli.

Dopo la notifica del provvedimento, l'empedoclino è stato trasferito, quale primo passaggio, al carcere Petrusa da dove poi è stato ulteriormente trasferito ad opera della polizia penitenziaria. Delle indagini, degli accertamenti e della richiesta del provvedimento a carico del trentanovenne si sono occupati i poliziotti del commissariato empedoclino.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Definito "delinquente abituale", trentanovenne condannato alla casa lavoro

AgrigentoNotizie è in caricamento