rotate-mobile
Cronaca

“Video-allarme antirapina” per le gioiellerie, sottoscritto protocollo d’intesa in Prefettura

Si tratta di un accordo di collaborazione con Federpreziosi di Confcommercio che darà più sicurezza a clienti ed esercenti in imprese che operano nel settore dei preziosi

Il prefetto Maria Rita Cocciufa e il presidente provinciale di Confcommercio e Federpreziosi Giuseppe Caruana hanno firmato il protocollo d’intesa sul “Video-allarme antirapina”: un esempio concreto che testimonia il consolidarsi di una stabile sinergia tra gli imprenditori e la massima rappresentanza del Governo sul territorio.

In Prefettura nasce così un progetto che tutela imprese orafe, gioiellerie, argenterie ed orologiai. L’incontro ha visto la partecipazione dei rappresentanti delle forze di polizia e del direttore di Confcommercio Agrigento Antonio Giardina. Collegati in videoconferenza il presidente e il direttore nazionale di Federpreziosi, rispettivamente Giuseppe Aquilino e Steven Tranquilli.

“Questo nuovo protocollo per la legalità e la sicurezza in materia di video-sorveglianza - ha detto Giuseppe Caruana - ha l’obiettivo di garantire maggiore sicurezza per clienti ed esercenti. Infatti è un accordo finalizzato a costituire la tanto auspicata sicurezza territoriale integrata, soprattutto alla luce di alcuni recenti episodi avvenuti in provincia.

Il punto di forza del protocollo è la costruzione di un sistema integrato che favorisce l’interscambio di informazioni e l’utilizzo di sistemi aggiornati di video-sorveglianza e sicurezza, oltre a regolamentare l’utilizzo di strumenti tecnologici capaci di agevolare la collaborazione degli esercenti con le forze di polizia. 

Tra le iniziative previste figura l’organizzazione, sul territorio provinciale, di iniziative e incontri sulla prevenzione, sulla promozione dell'utilizzo di sistemi aggiornati di video-sorveglianza e sicurezza antirapina.

Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

“Video-allarme antirapina” per le gioiellerie, sottoscritto protocollo d’intesa in Prefettura

AgrigentoNotizie è in caricamento