menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay
Operatori ecologici davanti al Municipio (Foto: Montana Lampo)

Operatori ecologici davanti al Municipio (Foto: Montana Lampo)

Netturbini sul piede di guerra, nuovo sit in davanti al Comune

Venerdì 2 dicembre, in mattinata, i lavoratori a rischio di licenziamento si riuniranno per protestare, in concomitanza con l'incontro in programma tra le organizzazioni sindacali di categoria e l'amministrazione

Una nuova assemblea con sit in, domani mattina davanti al Comune di Agrigento, in concomitanza con l'incontro in programma tra le organizzazioni sindacali di categoria e l'amministrazione comunale, per discutere del futuro occupazionale di circa 50 operatori ecologici legati a doppio filo, all'intenzione del Comune di attuare la diminuzione del quinto d'obbligo” nell'appalto del servizio di igiene ambientale.

I netturbini hanno comunicato alle ditte di riferimento, che domani si riuniranno in assemblea e che sono ad un passo dal dichiarare lo stato di agitazione permanente “se non dovessero ottenere risposte concrete e rassicuranti sul loro futuro”.

In particolare, domani, ci saranno due incontri, il primo alle 11 con Cgil, Cisl e e Uil e un secondo alle 12.30 con il sindacato Confael. Intanto, dopo la concitata assemblea di martedì scorso davanti al Comune, si sono registrati diversi interventi da parte dei consiglieri comunali in polemica con l'atteggiamento dell'amministrazione comunale sul mancato confronto tra le parti annunciando che terranno altissima l'attenzione sulla vertenza. 

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Attualità

Giardinetti del campo sportivo: arriva l'adozione da parte di privati

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

AgrigentoNotizie è in caricamento