Cronaca

Manca l'acqua calda, scoppia la rivolta dei migranti minorenni

Un gruppo di giovani stranieri dopo aver recriminato per la carenza ha devastato tv color, suppellettili, vettovaglie e quant'altro c'era all'interno dell'edificio

Un gruppo di immigrati dopo lo sbarco

Manca l'acqua calda. Scoppia la rivolta dei migranti minorenni. E' accaduto nella casa d'accoglienza di viale Regione Siciliana. Un gruppo di giovani stranieri dopo aver recriminato, accoratamente, per la mancanza di acqua calda, ha devastato tv color, suppellettili, vettovaglie e quant'altro c'era all'interno dell'edificio.

Sul posto, raccolta la richiesta di intervento che è giunta al 113, sono accorse le pattuglie della polizia di Stato. Gli agenti della sezione "Volanti" hanno subito riportato la calma e ricostruito quanto effettivamente fosse accaduto. Fino ad ieri non c'erano minori extracomunitari denunciati alla Procura della Repubblica presso il tribunale per i minorenni di Palermo. C'erano però diverse posizioni al vaglio.

Quanto è accaduto nella casa d'accoglienza per minori immigrati di viale Regione Siciliana non è il primo episodio. Tafferugli e danneggiamenti del genere si ripetono. Una volta per la mancanza di acqua calda, un'altra perché il cibo che gli viene servito non è di loro gradimento ed un'altra ancora - ma in altre strutture d'accoglienza - perché manca il wi-fi ed è dunque impossibile accedere ad internet.
 

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Manca l'acqua calda, scoppia la rivolta dei migranti minorenni

AgrigentoNotizie è in caricamento