rotate-mobile
Sabato, 4 Dicembre 2021
Cronaca Menfi

"Minore fatta prostituire dalla madre", due rinvii a giudizio e in tre all'abbreviato

Le vicende si sarebbero svolte negli anni passati tra Menfi e Gibellina, le prestazioni sessuali avrebbero avuto un costo tra le 30 e le 200 euro

Due rinvii a giudizio e tre imputati giudicati con il rito abbreviato. Il gip del Tribunale di Palermo, come racconta il Giornale di Sicilia in edicola oggi, così ha deciso nella vicenda riguardante i presunti abusi sessuali, a Menfi ed a Gibellina, a carico di una minore di 14 anni. La ragazzina, secondo l'accusa, era stata costretta a subire rapporti sessuali con l'avallo della madre, che l'avrebbe accompagnata dai clienti che per averla avrebbero pagato tra le 30 e le 200 euro.

Il giudice, dice il quotidiano palermitano, ha rinviato a giudizio Pietro Civello, di 63 anni, di Gibellina, e Vito Sansone, di 43 anni, di Menfi. All'abbreviato andranno invece, i menfitani Calogero Friscia, di 25 anni, e Vito Campo, di 69, oltre che la mamma della ragazzina, di cui si omettono le generalità al solo fine di tutelare la vittima.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

"Minore fatta prostituire dalla madre", due rinvii a giudizio e in tre all'abbreviato

AgrigentoNotizie è in caricamento