rotate-mobile
Domenica, 22 Maggio 2022
Cronaca

Disagi al pronto soccorso del "San Giovanni di Dio", la Cgil: "Serve personale"

Il sindacato evidenzia le numerose difficoltà affrontate quotidianamente da cittadini e lavoratori nel ricevere o prestare i servizi

Disagi e disservizi al pronto soccorso del San Giovanni di Dio, la Cgil chiede un incontro al neo primario e sollecita interventi di potenziamento del personale.

Ad alcune settimane dalla nomina di Sergio Vaccaro quale dirigente della struttura di emergenza, il sindacato ha scritto una lunga lettera nella quale si fa carico di "raccontare l’esperienza giornaliera della tanta gente che ha bisogno assistenza". 

"Abbiamo salutato positivamente - dice - un incarico a lunga scadenza e con una selezione pubblica che premi il merito, perché riteniamo che gli incarichi a tempo spesso facenti funzioni, non consentano di programmare l’attività a medio e lungo periodo ed in queste circostanze il danno ai cittadini è incalcolabile. E' cronaca quotidiana per i cittadini che accedono alle cure del pronto soccorso che non sono in codice rosso - continua la nota -   stazionare per molte ore nella sala d’attesa prima di essere visitati, spesso ammassati in un assembramento che fa a pugni con le misure di prevenzione anti Covid 19".

Una situazione che è spesso degenerata in prevedibili (ma non giustificabili) episodi di intolleranza verso il personale sanitario e medico che, evidenzia il sindacato, "lavora in mezzo a tante difficoltà e queste aggressioni diventano determinanti per fare rifiutare gli incarichi dei professionisti nel pronto soccorso".

Per questo la Cgil, "al fine di conoscere quale programmazione e azioni intende mettere in campo per dare una svolta, nei limiti delle proprie competenze, ai suddetti problemi denunciati", chiede un incontro a Vaccaro.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Disagi al pronto soccorso del "San Giovanni di Dio", la Cgil: "Serve personale"

AgrigentoNotizie è in caricamento