rotate-mobile
Lunedì, 17 Gennaio 2022
Cronaca

Un cane all'ingresso del pronto soccorso, la protesta: "Si rischiano infezioni"

Il direttore sanitario: "Siamo ben al di fuori della zona degenza o triage. Smentisco situazioni di degrado, il cane potrebbe aver seguito il proprio padrone e qualcuno gli ha dato da mangiare"

“Sono stata 24 ore al pronto soccorso, tra degrado e rischio di infezione, per una possibile ischemia. Ho trovato sporcizia ovunque - ha spiegato - . Cani randagi che passeggiano indisturbati tra i pazienti malati”. La "denuncia" - documentata con foto - è arrivata ai microfoni di AgrigentoNotizie da una donna che riferisce, dunque, di "pessime condizioni igienico sanitarie". "Sono una persona che ha espresso il diritto di essere curata. In questo caso le cure erano per mia madre. Che ha dovuto aspettare!" - ha concluso l'agrigentina - . 

Degrado all'ospedale "San Giovanni di Dio", foto choc del pronto soccorso

"Smentisco con forza che ci siano situazioni di degrado e rischi di infezione al pronto soccorso - ha replicato il direttore sanitario dell'azienda ospedalier 'San Giovanni di Dio': Antonello Seminerio - . Il cane potrebbe aver seguito il proprietario o, approfittando di un momento di scarsa frequenza, potrebbe essersi intrufolato e poi qualcuno gli ha dato qualcosa da mangiare. Ma siamo ben al di fuori della zona degenza o triage. Quello che prospetta l'utente non è dunque assolutamente corrispondente alla realtà ed è una valutazione della cittadina. Nessun animale è stato mai segnalato all'interno della struttura - ha tenuto a sottolineare il direttore sanitario - . Se così fosse stato, sarebbe stato naturalmente allontanato".

"Fatti come quelli denunciati oggi da un'utente dell'ospedale non devono più ripetersi. Il pronto soccorso è il luogo in cui ci rechiamo e dove accompagniamo i nostri familiari per ricevere aiuto, assistenza, conforto, sollievo. Per molti aspetti l'ospedale di Agrigento rappresenta un'eccellenza e nel salvare vite o nel riportare serenità a una famiglia, come accade spesso, non fa mai notizia.  Ho preso contatti subito con la direzione sanitaria - ha spiegato il sindaco Lillo Firetto - che assicura si sia trattato di un singolo episodio e fuori dall'area di degenza o di triage. Resta l'amarezza per la pessima immagine che si riverbera su quanti dentro l'ospedale lavorano ogni giorno con professionalità,  sacrificio e rispetto per il malato. Un fatto è certo: la disattenzione e l'incuria non possono essere ammessi laddove ci sono utenti ansiosi in attesa del proprio turno, preoccupati per la diagnosi o sottoposti a stress di ogni tipo, che sono lì per esercitare un loro diritto fondamentale, il diritto alla salute".

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Un cane all'ingresso del pronto soccorso, la protesta: "Si rischiano infezioni"

AgrigentoNotizie è in caricamento