menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay
Giovani al lavoro in un McDonald's

Giovani al lavoro in un McDonald's

"Benvenuti studenti", al via progetto scuola-lavoro da McDonald's

Nato dalla firma di un protocollo d’intesa con il Miur, coinvolgerà fino a 20 alunni di licei e istituti professionali dell'Agrigentino

Prende il via anche nella provincia di Agrigento “Benvenuti Studenti”, il progetto di alternanza scuola-lavoro di McDonald’s, che grazie ad accordi con l’unico ristorante McDonald’s presente nella provincia di Agrigento e le scuole del territorio, potrà ospitare fino a 20 studenti di licei e istituti professionali.

"Benvenuti Studenti", nato dalla firma di un protocollo d’intesa con il Miur, offrirà a 10 mila studenti, in tutta Italia, l’opportunità di svolgere esperienze formative volte allo sviluppo di competenze trasversali, all’interno dei ristoranti McDonald’s. 

Gli studenti che intraprenderanno il loro percorso di alternanza presso i McDonald’s lavoreranno nella sala del ristorante e sanno coinvolti in attività di accoglienza e relazione con il pubblico. Questo al fine di sviluppare competenze di carattere relazionale e di comunicazione interpersonalefondamentali per approcciare al meglio il mondo del lavoro e riconosciute oggi come una delle carenze principali nei giovani.

Un’evidenza emersa anche nell’indagine “Giovani e soft skill tra scuola e lavoro” commissionata da McDonald’s all’Osservatorio Giovani dell’Istituto Toniolo, ente fondatore e garante dell’Università Cattolica del Sacro Cuore. Dallo studio, basato su un campione di giovani tra i 18 e i 30 anni, risulta infatti che il 90% di loro ritiene particolarmente utile un’esperienza di alternanza scuola-lavoro durante le scuole superiori perché capace di integrare in modo solido le loro competenze di base. L’indagine è stata focalizzata sull’esperienza formativa e sul ruolo delle soft skill, ovvero le competenze trasversali. 

Gli studenti, nel loro percorso di alternanza da McDonald’s, saranno seguiti costantemente dal personale dell’azienda con funzione di tutor. Il Piano Formativo che li vedrà coinvolti è stato concordato con il Ministero e prevede mansioni come: l’accoglienza della clientela, l’assistenza in fase di ordine, il servizio al tavolo, l’interpretariato per clienti stranieri e le attività di animazione con i bambini.

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Attualità

La provincia sempre più digitale, rilasciate 100 mila identità Spid

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

AgrigentoNotizie è in caricamento