rotate-mobile
Venerdì, 1 Marzo 2024
Beni culturali / Ribera

Castello di Poggiodiana, c'è un progetto per il recupero: nasce la rete museale dei Sicani

Oltre 300mila euro saranno stanziati dal Gal per recuperare una delle location più suggestive della provincia

Rinascerà a nuova vita una dei beni architettonici più suggestivi della provincia di Agrigento. Si tratta del castello di Poggiodiana, a Ribera, una ormai decadente fortezza del 12esimo secolo, realizzata dai normanni in un punto strategico per difendere sia Eraclea Minoa che Caltabellotta e costruita su uno strapiombo di 300metri sul fiume Verdura, che gli conferisce un aspetto per molti versi "epico".

Il Parco archeologico della Valle dei Templi, in seguito ad una specifica convenzione firmata con il Comune di Ribera, ha provveduto ad approvare il progetto di recupero che sarà finanziato con fondi del Gal Sicani con un importo di oltre 370mila euro.

Fondi che serviranno a provvedere alla messa in sicurezza del bene e a renderlo nuovamente fruibile, inserendolo in una rete museale del Distretto rurale di qualità dei Sicani.  

Un progetto che il Parco sostiene perché, si legge negli atti, il "restauro di beni demaniali finalizzati alla realizzazione di attività didattiche e promozione, rappresenta un obiettivo da perseguire al fine di migliorare i servizi offerti in un'ampia diversificazione delle attività svolte".

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Castello di Poggiodiana, c'è un progetto per il recupero: nasce la rete museale dei Sicani

AgrigentoNotizie è in caricamento