rotate-mobile
Cronaca

Progetto Off-shore sulla costa, No Triv Licata: "Pericoloso"

Nota- Questo comunicato è stato pubblicato integralmente come contributo esterno. Questo contenuto non è pertanto un articolo prodotto dalla redazione di AgrigentoNotizie

Come ormai noto, ENI, sotto la pressione di comitati, associazioni e cittadini è stata costretta a modificare il progetto Off-shore ibleo, annullando la realizzazione della piattaforma Prezioso K. Tuttavia, tale progetto, sebbene modificato, continua ad essere dannoso e rappresenterebbe, qualora realizzato, una potenziale bomba ecologica a due passi dalla nostra costa. E' prevista, infatti, la posa di un oleodotto dai pozzi off-shore verso il centro di collettamento di Gela. Come dimostra quanto accaduto non più tardi di una settimana fa in Sri Lanka, la rottura di queste condutture è in grado di provocare un disastro di proporzioni incalcolabili.

A chi giova la realizzazione dei questa infrastruttura? Sicuramente non ai pescatori, né agli operatori turistici. E non giova a nessun siciliano che abbia a cuore il proprio mare.

Ribadiamo, ancora una volta, la necessità e l'urgenza di ripartire con una mobilitazione generalizzata di tutta la città e invitiamo, nuovamente, l'Amministrazione comunale a convocare un'assemblea pubblica per discutere del tema e per concordare le azioni di lotta da intraprendere a difesa del nostro mare. 

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Progetto Off-shore sulla costa, No Triv Licata: "Pericoloso"

AgrigentoNotizie è in caricamento