Monte Bonifacio a rischio crollo, via a progetto di messa in sicurezza 

L'ultima caduta massi si è registrata tre anni fa, sono in pericolo strade e anche due scuole

Monte Bonifacio

Sarà messo in sicurezza dalla Regione siciliana, attraverso il proprio ufficio contro il dissesto idrogeologico, il costone roccioso di contrada Bonifacio a Montallegro, teatro tre anni fa di una grave caduta di massi.

Al momento siamo ancora nella fase della progettazione esecutiva dell'intervento, con un importo complessivo di novantamila euro. Un passaggio comunque indispensabile per l’intervento di consolidamento vero e proprio. Il versante interessato è quello orientale di monte Bonifacio e il pericolo riguarda non solo le sottostanti via Calvario e via Liborio Bonifacio, ma anche le due scuole vicine, la materna e la scuola elementare, vari edifici privati e la strada statale 115 sulla quale sono cadute grosse pietre rimosse prontamente per ripristinare i collegamenti.

Il progetto prevede la stabilizzazione del pendio mediante il disgaggio e la rimozione degli elementi rocciosi instabili, oltre alla pulizia generale. Verranno altresì collocate reti paramassi metalliche a doppia torsione con maglie di tipo esagonale abbinate a pannelli in fune di acciaio zincato e a barre metalliche. Si procederà infine con l’imbracatura e il blocco dei massi pericolanti.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Coronavirus: la Sicilia diventa zona gialla, Musumeci: "Non è un liberi tutti"

  • Incidente sulla statale 115: scontro fra auto e furgone, morta una 59enne di Licata

  • Coronavirus e zona "gialla", ecco tutte le regole in vigore da domani

  • L'incubo deviazione è finito: dopo 2 anni e 2 mesi riapre la galleria Spinasanta

  • Coronavirus, 4 morti fra Campobello, Palma e San Biagio: tornano ad aumentare i contagi

  • Coronavirus, il bollettino dell'Asp: 88 nuovi positivi, 6 ricoverati e 2 vittime

Torna su
AgrigentoNotizie è in caricamento