menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay
La mifestazione

La mifestazione

"Legalità, un gioco da ragazzi": serata tra arte, musica e spettacolo

Il pomeriggio è iniziato con una estemporanea di pittura che ha sancito anche dei vincitori. Tre le categorie premiate: artisti, dilettanti e speciali

Arte, musica e teatro: tutto all’insegna della legalità. E’ “Vivacità estive” l’evento organizzato ieri sera, domenica 25 settembre, al palazzo Principe ad Aragona dai ragazzi del progetto “Legalità, un gioco da ragazzi” grazie alla disponibilità del sindaco, Salvatore Parello e dell’assessore Giuseppe Attardo. Il progetto è finanziato dalla Presidenza del Consiglio dei ministri diffuso su tutte le scuole superiori della provincia, portato avanti dall’Aics, in collaborazione al gruppo di volontariato Vincenziano di Aragona ed alle Giubbe d’Italia di Cattolica Eraclea. 

Una serata che ha promosso la legalità tra colori, emozioni, arte e teatro con uno sguardo anche a giovani disabili che si sono cimentati nella pittura. Un evento capace di coinvolgere tanta gente, tra giovani e adulti. 

Il pomeriggio è iniziato con una estemporanea di pittura che ha sancito anche dei vincitori. Tre le categorie premiate: artisti, dilettanti e speciali, quest’ultima rivolta a giovani diversamente abili. A vincere la categoria artisti è stato Stefano Lattuca un ragazzo disabile di 18 anni, inserito nella categoria dei “professionisti”, che da tempo disegna grazie ad un casco dove viene incastrato un pennello attraverso il quale riesce ad esternare le proprie emozioni. 

"Stefano - ha raccontato mamma Zina - ha voluto partecipare a questa estemporanea non temendo confronti nonostante sia stato abituato a disegnare in ambienti ridotti". Il dipinto di Stefano Lattuca è ricco di colori vivaci e pieni di vita. 

Il secondo posto è andato all’artista Sergio Criminisi, abbastanza conosciuto anche per la partecipazione ad una nota trasmissione Rai. Terzo posto per il fumettista Maurizio Cacciatore. Dopo l’estemporanea, spazio ad un concerto dei ragazzi che hanno seguito i corsi promossi dal progetto e diretti dal maestro Francesco Francaviglia. A seguire, è stato proiettato il cortometraggio “Il coraggio di sognare” anche questo con protagonisti i giovani che hanno partecipato ai corsi diretti da Rosaria Pulselli, operatrice culturale del progetto. A chiudere la serata è stata la rappresentazione teatrale “Il piccolo principe” per la regia di Maria Teresa Pulselli portata in scesa da giovani partecipanti ai corsi di teatro. 

Alla serata presente un nutrito pubblico e tra questi il presidente dell’Aics provinciale, Pippo Petix, il coordinatore del progetto “Legalità, un gioco da ragazzi”, Fabrizio Ragusa , il presidente del gruppo volontariato Vincenziano di Aragona, Gabriella Gracco, e uno dei tutor del progetto, Luigi Corbino.

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

AgrigentoNotizie è in caricamento