menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Progetto “Il Verde e il Blue”, il 4 novembre a Palermo il convegno conclusivo

Si è trattato di un progetto, finanziato dall’Unione Province Italiane–Azione Province Giovani...

Si avvia a conclusione il progetto “Il Verde e il blue: giovani per la sostenibilità ambientale” che da mesi vede impegnata la Provincia Regionale di Agrigento quale partner delle Province Regionali di Palermo (capofila del progetto), Messina e Trapani. Il prossimo 4 novembre, infatti, alle 9 nella sala dell’Hotel Astoria a Palermo si svolgerà il convegno conclusivo, al quale prenderanno parte i presidenti delle Province Regionali Giovanni Avanti (Palermo), Eugenio D’Orsi (Agrigento), Nanni Ricevuto (Messina) e Girolamo Turano (Trapani).

Si è trattato di un progetto, finanziato dall’Unione Province Italiane–Azione Province Giovani 2010 e dal Ministero della Gioventù, rivolto ai giovani per promuovere il rispetto e la tutela dell’ambiente e delle sue risorse, la cultura dello sviluppo sostenibile e di quello turistico con l’attivazione di punti di informazione per promuovere percorsi naturalistici. Il convegno del 4 novembre a Palermo prevede le relazioni finali e la presentazione dei lavori relativi alle riserve naturali delle tre province sulle quali è stato realizzato il progetto. A Palermo il direttore del Settore Ambiente e Territorio Bernardo Barone illustrerà il percorso formativo dei dodici giovani in età universitaria selezionati per il progetto, che puntava anche a valorizzare le riserve naturali di Torre Salsa, Maccalube e Grotte di Sant’Angelo Muxaro gestite dal Wwf e da Legambiente. Successivamente i ragazzi, attraverso la proiezione di un powerpoint, esporranno il progetto, la sua articolazione, le impressioni e l’arricchimento culturale riportati in questi mesi di impegno.

Il progetto si è articolato in due fasi, e ha portato anche alla redazione di pieghevoli in tre lingue sulle riserve e all’attivazione degli info point di informazione turistica nei territori delle tre riserve, nella sede dell’Urp della Provincia e nella biglietteria del Parco Archeologico Valle dei Templi. I ragazzi sono stati seguiti dalla Anna Capizzi, responsabile del Laboratorio Ambientale del Settore Ambiente e Territorio, e da alcuni tutor, con la collaborazione di Wwf, Legambiente (enti gestori delle riserve) ed Ente Parco Archeologico.

“Il convegno conclude un percorso impegnativo che oltre ad evidenziare aspetti importanti del territorio – dice il presidente D’Orsi – ha messo a disposizione dei turisti preziose informazioni sulle riserve naturali. Una ulteriore testimonianza del nostro impegno attraverso le attività del Settore Ambiente e Territorio per la conoscenza e tutela delle ultime aree ancora incontaminate, e da valorizzare tenendo presente l’importanza della loro salvaguardia”.

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Attualità

Apre lo "Sportello di ascolto solidale": aiuterà anche le famiglie

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

AgrigentoNotizie è in caricamento