rotate-mobile
Martedì, 18 Giugno 2024
Giustizia

Il procuratore capo Salvatore Vella verso l'addio: si insedierà a Gela il 2 luglio

Abituato ad un carico di lavoro elevato e con un curriculum di grande spessore, dopo 12 anni il magistrato è pronto a lasciare il quinto piano del palazzo. Già aperta la corsa alla sua successione

Si insedierà il 2 luglio il neo procuratore di Gela, Salvatore Vella. Tutto è deciso e dopo 12 anni nella città dei Templi, il procuratore capo - consapevole di quello che lascerà ad Agrigento e incerto su quello che troverà a Gela - è pronto al trasferimento. L'insediamento avverrà alle ore 11. 

Era il 3 aprile scorso quando il plenum del Csm, all'unanimità, deliberava la sua nomina. Agrigento - da quel momento in poi è stato certo - perderà la sua memoria storica. E naturalmente si aprirà la corsa alla sua successione. 

DOSSIER. Si azzerano i vertici del tribunale di Agrigento, parte il valzer delle nomine: chi sono i candidati

DOSSIER. Vella proposto a capo dei pm di Gela, lo scossone: la Procura dopo 12 anni perderà la sua memoria storica

Era il 28 marzo del 2018 quando Salvatore Vella veniva designato, dal plenum del Consiglio superiore della magistratura, quale nuovo procuratore aggiunto di Agrigento. Abituato ad un carico di lavoro elevato e con un curriculum di grande spessore, Vella conosce, come pochi, il fenomeno mafioso dell'Agrigentino. Ma è anche un grande conoscitore e studioso del fenomeno dell'immigrazione clandestina. Situazioni, soprattutto la prima, con le quali si ritroverà, inevitabilmente, ad avere a che fare anche su Gela. 

AgrigentoNotizie è anche su Whatsapp. Seguici sul nostro canale.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Il procuratore capo Salvatore Vella verso l'addio: si insedierà a Gela il 2 luglio

AgrigentoNotizie è in caricamento