"Sparò all'auto su cui viaggiava la moglie", al via Appello per riberese

È rinviata al 12 ottobre l'udienza per il processo a carico di Alessandro Tavormina, di 35 anni, condannato, in primo grado, a 10 anni e 4 mesi per tentato omicidio e stalking

È rinviata al 12 ottobre l'udienza per il processo a carico del riberese Alessandro Tavormina, di 35 anni, condannato, in primo grado, a 10 anni e 4 mesi per tentato omicidio e stalking nei confronti dell' ex moglie. Il processo si è aperto ieri in Corte d'Appello a Palermo, ma - secondo quanto si legge su Giornale di Sicilia - l'avvocato di parte civile della donna, in primo grado, era assente, dunque "sembra scontato che non verrà mantenuta la costituzione di parte civile".

Secondo l'accusa, Tavormina, condannato, in primo grado, con il rito abbreviato, il 6 maggio del 2014 avrebbe sparato all'auto sulla quale si trovava l'ex moglie, una donna di 38 anni, anch'essa originaria di Ribera. Ma l'arma con la quale sono stati sparati i colpi non è mai stata rinvenuta. 

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

"La difesa - si legge sul Giornale di Sicilia - ha sempre sostenuto l'estraneità dell'uomo ai fatti che gli vengono addebitati, affermando che quella sera Tavormina si trovava nella sua abitazione di Ribera e non a Sciacca. Nessuna prova a carico di Tavormina, per la difesa, ma solo indizi, contestati con una diversa ricostruzione dei fatti".

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Incidente in viale Emporium, auto contro scooter: quattro feriti e un morto

  • Accusa un malore e si accascia, tragedia in città: muore un 35enne

  • La pistola illegale carica trovata nel negozio di Pelonero, tre indagati

  • Coronavirus, l'incubo non è finito: donna positiva al tampone

  • Il Coronavirus spaventa ancora, Musumeci e Razza: "Se contagi salgono si chiude"

  • Posti vacanti all'Asp, si cercano figure: Sos operatori socio sanitari

Torna su
Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...
AgrigentoNotizie è in caricamento