Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Spot
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

Prevenire il contagio da Coronavirus, in arrivo maschere protettive per medici e infermieri e tende triage negli ospedali

Le linee guida da seguire per la prevenzione sono state illustrate in Prefettura a tutti i sindaci della provincia. L’ordine dei medici ha ribadito il ruolo centrale che hanno i sanitari di famiglia a cui devono rivolgersi i pazienti per chiedere consigli e chiarimenti

 

Allarme e psicosi Coronavirus. Il prefetto di Agrigento, Dario Caputo, ha convocato - al comitato per l'ordine e la sicurezza pubblica - i 43 sindaci della provincia e i responsabili di Asp e di diverse categorie professionali per illustrare, nei dettagli, le linee guida previste dai protocolli sanitari dettati dai governi nazionale e regionale. Il "faccia a faccia" è stato deciso dopo il vertice di martedì scorso a Palermo che ha visto il governatore della Regione Siciliana, Nello Musumeci, incontrare i nove prefetti dell’isola per coordinare le iniziative di prevenzione al rischio contagio Coronavirus. 

Coronavirus, attivato il "Coc": il sindaco chiede una tenda pre-triage davanti l'ospedale

Alla riunione, era presente tra gli altri, anche il diretterore generale facente funzione dell’Asp di Agrigento, Alessandro Mazzara. Quest’ultimo ha parlato dei circa sei mila dispositivi di protezione individuale di cui si è già dotata l’azienda, nello specifico si tratta delle maschere protettive idonee da distribuire al personale per scongiurare il rischio contagio e delle tensostrutture di pre-triage, ovvero delle tende che saranno piazzate all’esterno degli ospedali e che serviranno ad effettuare i controlli preliminari dei pazienti con sintomi riconducibili al Coronavirus.

Coronavirus, nuove regole in chiesa: stop al segno della pace, acquasantiere svuotate

Tende che dunque dovranno essere allestite in tutti i presidi ospedalieri della provincia. Durante la riunione, il prefetto Caputo, così come le autorità sanitarie, hanno rassicurato i sindaci sulla situazione non emergenziale della provincia di Agrigento. Anche l’ordine dei medici, presente all’incontro, ha ribadito il ruolo centrale che assumono i medici di famiglia a cui devono rivolgersi i pazienti per chiedere consigli e chiarimenti.

Niente più mascherine e disinfettanti, i farmacisti della città: "Evitiamo la psicosi"
 

Potrebbe Interessarti

Torna su
AgrigentoNotizie è in caricamento