rotate-mobile
Mercoledì, 25 Maggio 2022
Cronaca

Patrigno assolto dopo l'arresto per abusi, la ragazzina: "Delusa e amareggiata ma vado avanti"

L'accusatrice del netturbino annuncia appello, il suo difensore: "Percorso doloroso di presa di coscienza, accettiamo la decisione ma la impugneremo"

“Sono amareggiata e senza parole, ho combattuto contro tutto e tutti per affermare la mia dignità. Andrò avanti affinchè prevalga la verità”: la ragazza, adesso quasi diciannovenne, che ha denunciato a fatto arrestare il patrigno accusandolo di avere abusato di lei per sette anni, dopo l’assoluzione si sfoga e annuncia battaglia.

Due anni fa l’uomo – un netturbino cinquantenne che dal canto suo ha sempre respinto le accuse – è stato arrestato dalla polizia con l’accusa di avere abusato della figlia della propria compagna per sette anni, quando la ragazzina era solo una bambina. Il processo nel quale è finita imputata anche la madre, sempre rimasta in stato di libertà, alla quale si contestava la violenza sessuale in concorso per non avere impedito gli abusi “avendo l’obbligo giuridico di farlo”, si è concluso giovedì con due assoluzioni. 

Accusato di abusi sulla figliastra, assolto netturbino

Il suo difensore, l’avvocato Monica Malogioglio, aggiunge: “La denuncia della ragazza è avvenuta attraverso un percorso doloroso di presa di coscienza e liberazione, tuttavia rispettiamo l’esito del processo e attendiamo di leggere le motivazioni della sentenza avverso cui proporremo appello aiutando la ragazza a combattere la buona battaglia di tutte le donne che denunciano abusi”. Sulla vicenda è intervenuta anche Antonella Gallo Carrabba, coordinatrice del centro Antiviolenza Telefono aiuto. “Quando si decide con grande sofferenza di denunciare e andare oltre e soprattutto di superare la paura di non essere credute, le vittime vanno sostenute. Forte è la paura – aggiunge la responsabile del centro – di non essere credute. La colpevolizzazione, a volte, può essere pesante".

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Patrigno assolto dopo l'arresto per abusi, la ragazzina: "Delusa e amareggiata ma vado avanti"

AgrigentoNotizie è in caricamento