Domenica, 21 Luglio 2024
Il provvedimento / Raffadali

"Nascondeva un fucile con matricola abrasa e 22 cartucce", 32enne scarcerato dopo l'interrogatorio

L’arma è stata inviata al Ris di Messina per gli accertamenti sulla provenienza: il giudice gli applica l'obbligo di firma

Arresto convalidato e obbligo di firma per il trentaduenne Francesco Maragliano, fermato nei giorni scorsi dai carabinieri dopo essere stato trovato in possesso di un fucile calibro 12, con matricola abrasa, e 22 cartucce della stessa misura.

L'indagato, assistito dal suo difensore, l'avvocato Liborio Gaziano, durante l'interrogatorio si è avvalso della facoltà di non rispondere. La procura, che gli contesta la detenzione illegale di armi e munizioni, in un primo momento lo aveva posto ai domiciliari. Il gip Iacopo Mazzullo, adesso, gli ha applicato l'obbligo di firma a Raffadali.

Il fucile, intanto, è stato inviato al Ris di Messina per gli accertamenti di rito ovvero la provenienza e per risalire ad eventuali precedenti utilizzi per altri fatti delittuosi. 

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

"Nascondeva un fucile con matricola abrasa e 22 cartucce", 32enne scarcerato dopo l'interrogatorio
AgrigentoNotizie è in caricamento