rotate-mobile
Martedì, 24 Maggio 2022
Cronaca

Sorpreso dai carabinieri mentre tenta di disfarsi della droga, il riesame annulla ordinanza

Il gip aveva convalidato l'arresto del trentanovenne Jorge Bellanca Reyes e gli aveva applicato l'obbligo di firma

Ordinanza cautelare annullata: i giudici del tribunale del riesame di Palermo, presieduto da Lorenzo Chiaramonte, hanno revocato la misura dell'obbligo di presentazione alla polizia giudiziaria per una volta alla settimana nei confronti del trentanovenne Jorge Bellanca Reyes sorpreso dai carabinieri il 14 ottobre dopo aver successo di disfarsi della cocaina.

Bellanca è stato bloccato, dopo un breve inseguimento a piedi insieme ad un'altra persona. L'empedoclino, nel tentativo di fuggire, è inciampato in una buca e, da una mano, gli è caduto un involucro con 6 grammi di cocaina. Nella sua abitazione, dove è stata estesa la perquisizione, sono stati, inoltre, trovati 72 grammi di hashish oltre a un cutter che, di solito, si usa per tagliare la droga. 

Bellanca, che ha nominato come difensore l'avvocato Teresa Alba Raguccia, durante l'interrogatorio ha precisato che la droga la deteneva per uso personale. Tesi alla quale il gip di Agrigento, Francesco Provenzano, non ha creduto ritenendo che la presenza del secondo uomo sia indicativa di un tentativo di spaccio. 

La misura applicata in seguito alla convalida dell'arresto, eseguito dai carabinieri in ogni caso, è quella minima perchè in base al di piccola droga sequestrato, il fatto è stato ritenuto dal gip "di lieve entità".

L'ordinanza è stata impugnata dalla difesa al tribunale della libertà che ha deciso di annullarla. Al momento non sono note le motivazioni avendo solo depositato il dispositivo.

Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Sorpreso dai carabinieri mentre tenta di disfarsi della droga, il riesame annulla ordinanza

AgrigentoNotizie è in caricamento