Mercoledì, 17 Luglio 2024

Le rappresentazioni classiche per il rilancio turistico della città, il teatro dell’Efebo segue il modello Siracusa

Presentato dal Libero consorzio il cartello degli appuntamenti che per tutta la durata dell’estate si svolgeranno nella suggestiva cava dell’antica Akragas

Agrigento punta anche sul teatro classico per ampliare l'offerta turistica e lancia la sfida a Siracusa con un cartello di rappresentazioni allestito dal Libero consorzio comunale per il teatro dell’Efebo, la suggestiva arena naturale ricavata dalle cave dell’antica Akragas e che arricchisce il patrimonio monumentale della futura città italiana della cultura. In mattinata, al giardino botanico è stata presentata la stagione che è suddivisa in due sezioni, quella dedicata al teatro classico e la rassegna del teatro d’autore e della musica. Si parte il 21 luglio con “Antigone” interpretato dall’associazione Dide Amenanos Festival che sarà in scena anche il 24 luglio con “Sette contro Tebe”. Il calendario degli appuntamenti prosegue con “Icaro, il pensiero in movimento” curato dall’agenzia di spettacoli Savatteri e che è in programma per il 26 luglio, la sera dopo, il 27 luglio toccherà all’associazione Kairos con “Il rapimento di Proserpina o l’inganno di Venere”.

La chisura stagionale del teatro classico si avrà il 2 agosto con “Kokalos” dell’associazione Centro cultura mediterranea. Per quanto riguarda invece la musica e il teatro d’autore, il 3 agosto il teatro dell’Efebo ospita “Rapsodia pirandelliana” della compagnia teatrale Enzo Gambini. Il 17 agosto, si torna in scena con “La verità” dell’associazione Consordia. La sera del 18 agosto invece l’associazione Le Muse popone lo spettacolo “Radici di un mare aperto”. Il 23 agosto il coro lirico siciliano renderà omaggio al celebre compositore Ennio Morricone, il 24 agosto invece sarà la volta de “Il cortile degli aragonesi” a cura dell’associazione popolare aromi di Sicilia. Il 25 agosto, Sipario 4 presenta “Ma povera Italia”. Il penultimo appuntamento del cartello è riservato al “San Calò mmanu ai carusi” dell’associazione il libero canto di Calliope e infine, l’8 settembre “Treni del Sud” dell’associazione spazio musica.

Teatro "Efebo", cambia il regolamento del libero consorzio: ecco come

AgrigentoNotizie è anche su Whatsapp. Seguici sul nostro canale.  

Video popolari

AgrigentoNotizie è in caricamento