menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay
Casa Sanfilippo

Casa Sanfilippo

Parco Valle dei Templi, si presenta il Premio del Paesaggio del Consiglio d’Europa

Appuntamento alle 10 presso Casa Sanfilippo. Si discuterà del rapporto tra pianificazione e legalità, del recupero dell’antica tradizione siciliana, per la consapevolezza dei valori legati al territorio

La quinta edizione del Premio del Paesaggio del Consiglio d’Europa 2016-2017 sarà presentata domani alle 10 presso Casa Sanfilippo, sede del Parco Archeologico e Paesaggistico della Valle dei Templi, ad Agrigento. 

La presentazione del Premio, si legge in una nota del Parco - "sarà occasione, inoltre, per un confronto sulle tematiche del paesaggio, in particolare per quanto riguarda: il rapporto tra pianificazione e legalità, il recupero dell’antica tradizione siciliana, per la consapevolezza dei valori legati al territorio e al paesaggio e, quindi, ai paesaggi rurali, e le strategie attuate per lo sviluppo sostenibile con il recupero di aree dismesse o abbandonate, anche ricorrendo all’espressione artistica contemporanea".

La partecipazione dell’Italia al Premio, promosso dal ministero dei Beni culturali, indetto con cadenza biennale dallo stesso Consiglio – come previsto dall’articolo 11 della Convenzione Europea del Paesaggio – ha costituito e costituisce un’importante occasione di promozione e divulgazione dei valori legati al paesaggio, una delle risposte positive alle aspettative del Consiglio d’Europa nei confronti del nostro Paese, coerentemente con gli impegni assunti a Firenze nel 2000, all’atto della sottoscrizione della Convenzione Europea del Paesaggio. 

Pertanto, anche in occasione della Va Edizione del Premio il Mibact intende avviare una ricognizione delle azioni esemplari attuate nel territorio italiano, al fine di individuare la Candidatura italiana al Premio del Paesaggio del Consiglio d’Europa.  La candidatura del nostro Paese - come per le precedenti edizioni - sarà selezionata attraverso una procedura concorsuale il cui Bando è consultabile nel sito del Ministero. Le proposte di candidatura saranno acquisite attraverso una procedura informatizzata come esplicitato nel regolamento allegato al Bando.

I progetti, realizzati anche in parte - da almeno tre anni -, dovranno aver garantito l’attuazione di politiche sostenibili di sviluppo economico ed etico volte all’affermazione delle identità locali e nel contempo capaci di favorire l’integrazione di nuove culture e identità dei residenti più recenti.

Poiché il Premio rappresenta una delle strategie del ministero per l’implementazione della Convenzione Europea del Paesaggio, si sta promuovendo, per l’edizione in corso, una campagna di informazione attraverso l’organizzazione di eventi in diverse regioni italiane, con il coinvolgimento delle istituzioni locali e regionali, le associazioni e le categorie professionali.

La presentazione del Premio - come da programma allegato - sarà occasione, inoltre, per un confronto sulle tematiche del paesaggio, in particolare per quanto riguarda: il rapporto tra pianificazione e legalità, il recupero dell’antica tradizione siciliana, per la consapevolezza dei valori legati al territorio e al paesaggio e, quindi, ai paesaggi rurali, e le strategie attuate per lo sviluppo sostenibile con il recupero di aree dismesse o abbandonate, anche ricorrendo all’espressione artistica contemporanea.

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

AgrigentoNotizie è in caricamento