rotate-mobile
Martedì, 17 Maggio 2022
Cronaca

Svelato il programma del Mandorlo in fiore 2018, Campo:"Il Palacongressi sarà il cuore dell'evento"

La manifestazione si terrà dal 3 all'11 marzo, ancora una volta non si chiamerà "sagra"

Il Mandorlo in fiore 2018 svela già le prime vesti a sei mesi dell'edizione numero 73 che si terrà dal 3 all'11 marzo. Ad organizzare l'evento ancora una volta è il Parco archeologico con il Comune di Agrigento, che seguono la via dell'innovazione e del profilo internazionale della manifestazione, che ha perso già lo scorso anno la dicitura di "sagra". "Abbiamo utilizzato le risorse del Parco - spiega il presidente dell'organo politico di gestione e programmazione del Parco archeologico e paesaggistico di Agrigento, Bernardo Campo - tramite il parco della Valle siamo riusciti a canalizzare soldi della Regione che erano inutilizzati ma che possono essere spesi per Agrigento. Insisteremo ancora una volta sui patrimoni immateriali della città, per valorizzarli e dare loro un carattere internazionale".

Cuore della nuova edizione del Mandorlo in fiore sarà il Palacongressi, una scommessa che sindaco e direttore del Parco hanno deciso di fare, a sei mesi dalla manifestazione: "Abbiamo la data certa ma il programma può essere ancora modificato - continua Campo - oggi però siamo in grado di organizzare in anticipo l'evento e siamo in grado di progettare fino al 2020. In questa manifestazione tradizione e innovazione vanno di pari passo".

A presentare l'evento, oltre a Bernardo Campo, il direttore del Parco Giuseppe Parello: "Abbiamo cercato di implementare la qualità dei gruppi partecipanti - spiega - l'idea è che la Valle dei templi, patrimonio dell'umanità, possa ospitare i patrimoni immateriali. Oggi siamo in una fase di preparazione con un programma già stabilito al quale tutti però possono ancora contribuire con progetti e idee. Sarà un evento che promuove sempre la solidarietà dei popoli, ma che porterà i giovani ad appassionarsi del Mandorlo attraverso eventi a loro dedicati, come dj internazionali e laboratori".

Il sindaco di Agrigento, Lillo Firetto, vuole dimenticare le pessime figura fatte in passato con il Mandorlo in fiore, partendo dal nome di sagra: "Quel nome portava sempre fraintendimenti e ambiguità, il Mandorlo non è solo tarantella ma è anche una valorizzazione della Sicilia. Abbiamo cominciato ad organizzare la festa sin dalla fine della festa dello scorso anno, quando abbiamo promesso che per l'edizione 2018 avremmo recuperato il Palacongressi".

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Svelato il programma del Mandorlo in fiore 2018, Campo:"Il Palacongressi sarà il cuore dell'evento"

AgrigentoNotizie è in caricamento