rotate-mobile
Lunedì, 16 Maggio 2022
Cronaca

"Mimosa d'oro", premiata anche l'attrice favarese Selene Caramazza

Il riconoscimento principale è andato alla salernitana Titti Postiglione, direttrice dell’Ufficio Emergenze della Protezione civile nazionale

È stato assegnato a Titti Postiglione, direttrice dell’Ufficio Emergenze della Protezione civile nazionale, il Premio “Mimosa d’oro 2017”. Alla giovane e già affermata attrice favarese Selene Caramazza, va il Premio “Mimosa d’oro Giovani 2017”.  

Giunto alla 27esima edizione, promosso dal Centro culturale “Renato Guttuso” di Favara  presieduto da Lina Urso Gucciardino, il premio “Minosa d’oro” vuole dare il giusto riconoscimento alle donne che, nella complessità del loro operato, hanno contribuito a mettere in risalto il ruolo femminile nel campo sociale, artistico, politico, lavorativo, sportivo e culturale.

Nata a Salerno nel 1971, Immacolata “Titti” Postiglione, direttrice dell’Ufficio Emergenze della Protezione Civile, è diventata il volto dell'Unità di crisi della Protezione civile italiana, sempre in prima linea. Laureata in Scienze Geologiche all’Università di Napoli, ha un dottorato di ricerca in Geofisica e Vulcanologia, dal 2002 è in forza alla Protezione Civile. Da allora ha gestito diverse situazioni di crisi, tra cui alcune legate ai terremoti di L’Aquila del 2009 e quello in Emilia del 2012, del Centro Italia del 2016, fino all’attualità di oggi. Titti Postiglione è la più giovane responsabile di una sala operativa di emergenza in Europa. Ma la sua esperienza va oltre l’Italia e l’Europa: nel 2005 è stata responsabile tecnico progettuale per iniziative di carattere umanitario nel Sud Sudan, mentre nel 2006 ha fatto parte del team di esperti tecnico-scientifici della Commissione Europea nell’ambito dell’emergenza sismica e vulcanica sull’isola di Java, in Indonesia.

Selene Caramazza, 24 anni di Favara è una delle giovani promesse della televisione Italiana. Inizia la sua carriera artistica con il teatro amatoriale, poi il trasferimento a Roma dove frequenta la Scuola di Arte Drammatica “Teatro Azione”, e quindi le prime apparizioni in televisione. Nel 2013 è Sonia Nicosia nella fiction “Catturandi”; la celebrità arriva subito dopo quando viene chiamata ad interpretare il suolo di Sara in “Squadra Antimafia”. Poi è un crescendo con “Il bello delle Donne” accanto a Claudia Cardinale su Canale 5; “Provaci ancora Prof 7” con Veronica Pivetti e Paolo Conticini. Per lei si sono aperte anche le porte del grande schermo, Selene Caramazza è la protagonista del film “Cuori puri” di Roberto De Paolis, presente alla 70esima edizione del Festival di Cannes che sarà nelle sale cinematografiche italiane dal 25 maggio prossimo.  

Assegnati dalla speciale commissione anche i riconoscimenti speciali, che fanno da corollario al Premio Mimosa d’oro 2017, a donne che si sono particolarmente distinte nel loro campo d’azione. Gesuela Pullara, commissario della polizia penitenziaria; Maria Volpe, ispettore capo della polizia di Stato;  Irene Messina, campionessa italiana di pentathlon lanci; Cinzia Favara, presidente della Lad Onlus, associazione in favore dei bambini con malattie oncologiche; le volontarie della Croce Rossa Italiana di Lampedusa.

Il “Premio Mimosa d’oro 2017” è in programma sabato 6 maggio 2017 alle ore 17 al Teatro Pirandello di Agrigento, con ingresso libero fino ad esaurimento dei posti.

La serata sarà allieta dall’esibizione di alcuni ragazzi protagonisti delle note trasmissioni televisive “Ti lascio una canzone” e “Io canto”, allievi dell’Accademia dello spettacolo “Palladium” di Lia Minio e dell’Accademia “Le Muse” di Chiara Rizzo. Con loro gli allievi della A.S.D. Fit-Ballet-Performance di Giovanna Di Maria. La direzione artistica è affidata  a Giuseppe Moscato che condurrà la serata con Gabrilella Omodei. Ospite d’onore il cantautore Ron. 

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

"Mimosa d'oro", premiata anche l'attrice favarese Selene Caramazza

AgrigentoNotizie è in caricamento