rotate-mobile
Mercoledì, 28 Febbraio 2024
Il bilancio

Mandorlo in fiore: oltre 50 mila presenze, la Prefettura: "La 'macchina' della sicurezza ha funzionato"

Il prefetto Maria Rita Cocciufa: "Assicurati numerosi interventi di soccorso e assistenza sanitaria, gran parte dei quali risolti con l’opera immediata di medici e infermieri direttamente nell’apposita tenda"

La "macchina" della sicurezza ha funzionato alla perfezione in occasione della 75esima edizione del Mandorlo in Fiore. La Prefettura, stamani, ha parlato di "numeri che hanno superato, e di gran lunga, le 50 mila persone". Turisti provenienti da diverse province della Sicilia, da altre Regioni italiane e dall’estero. 

"Ringrazio lo straordinario impegno e l’efficace azione 'sul campo' svolta dalle forze di polizia e dalla polizia locale per assicurare i servizi di vigilanza e controllo a presidio della sicurezza per le numerose  persone presenti all’evento - ha scritto il prefetto Maria Rita Cocciufa - . La puntuale pianificazione di tutte le attività  in sede di diverse riunioni del comitato provinciale per l’ordine e la sicurezza subblica seguite da tavoli tecnici presso la Questura ha consentito una efficace armonizzazione degli interventi delle forze dell’ordine, delle numerose associazioni di volontariato e degli operatori sanitari".

La massima autorità di Governo ha ringraziato infatti anche l'amministrazione comunale, la Protezione civile regionale e del Libero Consorzio comunale di Agrigento, le associazioni di volontariato, i vigili del fuoco, la Croce Rossa Italiana, all’Asp e il servizio del 118 "che hanno assicurato anche i numerosi interventi di soccorso e assistenza sanitaria gran parte dei quali risolti con l’opera  immediata di medici e infermieri direttamente presso l’apposita tenda medica che ha costituito un importante presidio sanitario al servizio di tutta la manifestazione" - ha scritto il prefetto - .

"Ancora una volta, l’azione sinergica di tutte le componenti dell’apparato sicurezza, sanitario, di protezione civile e del volontariato hanno consentito, nonostante l’imponente presenza di persone che hanno raggiunto Agrigento con pullman e auto private, l’ordinato svolgimento dell’intera manifestazione che - ha concluso il prefetto di Agrigento -  ha costituito uno straordinario momento di incontro tra popoli nel segno della pace e dell’amicizia".

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Mandorlo in fiore: oltre 50 mila presenze, la Prefettura: "La 'macchina' della sicurezza ha funzionato"

AgrigentoNotizie è in caricamento