Cronaca

Precari in marcia verso Palermo per chiedere aiuto alla Regione

Centotrenta lavoratori del Libero consorzio comunale di Agrigento chiedono una "norma straordinaria" per la stabilizzazione. Ad organizzare il sit i sindacati e l'Anci

Giovedì ci sarà la "marcia" su Palermo. I 130 precari del Libero consorzio comunale di Agrigento chiederanno "aiuto" alla Regione: "Una norma straordinaria" per la stabilizzazione. Ad organizzare il sit in sono state le sigle sindacali e l'Anci.

"È il momento di essere uniti. È il momento di scendere tutti in piazza" - è l'appello lanciato da Lorena Midulla delle Rsu, che, di fatto, chiede compattezza per la protesta. C'è uno spettro che aleggia ed anche con una certa insistenza: "Si parla di agenzia nella quale far transitare tutto il personale precario - ha spiegato Midulla - . Se così fosse il lavoratore perderebbe lo status di lavoratore del pubblico impiego. Sarebbe un contratto di tipo privatistico, facendogli perdere ogni benefit. Sarebbero più precari di quanto lo sono stati fino ad adesso. Con questa fantomatica agenzia di cui tanto si parla - ha aggiunto Lorena Midulla - non si comprende neanche chi, come e dove dovrebbe andare il lavoratore". 

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Precari in marcia verso Palermo per chiedere aiuto alla Regione

AgrigentoNotizie è in caricamento