Martedì, 16 Luglio 2024
La sentenza

Precari dell'Asp e trasmissione tv, tribunale: "non luogo a procedere" per Ficarra e direttore Risorse umane

Il verdetto è arrivato dal giudice della prima sezione penale del tribunale della città dei Templi

"Non luogo a procedere". Lo ha dichiarato nei confronti dell'ex direttore generale dell'azienda sanitaria provinciale di Agrigento Salvatore Lucio Ficarra, adesso a capo dell'Asp di Siracusa, e per il direttore delle Risorse umane Loredana Di Salvo, il giudice della prima sezione penale del tribunale della città dei Templi. 

A seguito di una trasmissione televisiva sui precari, la cui protagonista era una infermiera dell’ospedale San Giovanni di Dio assieme ad Amedeo Fuliano, infermiere e sindacalista della Fials, era iniziato un procedimento penale nei confronti di Salvatore Lucio Ficarra, all’epoca direttore generale dell’Asp di Agrigento, del capo del Personale, del direttore amministrativo e del direttore sanitario. In prima battuta, questi ultimi due sono stati esclusi dal procedimento. Ora, con sentenza, il giudice ha dichiarato il non luogo a procedere nei confronti di Ficarra e del capo del personale dell’epoca. 

L'attuale capo dell'Asp di Siracusa, Ficarra, ha annunciato di aver iniziato il conseguente processo civile di risarcimento del danno nei confronti di alcuni protagonisti di questa vicenda.

"Minacce a medici e infermieri precari per rinunciare a vertenze", azzerato processo a manager Asp e capo del personale

"Criticò ex dg dell'Asp" e finì a processo per diffamazione: assolto il segretario generale della Fials

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Precari dell'Asp e trasmissione tv, tribunale: "non luogo a procedere" per Ficarra e direttore Risorse umane
AgrigentoNotizie è in caricamento