menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay
(foto ARCHIVIO)

(foto ARCHIVIO)

Sta per iniziare la scuola, appello dei Volontari di Strada: "Alcune famiglie non possono permetterselo"

L'associazione lancia l'allarme sull'impossibilità di alcuni nuclei familiari di comprare anche quaderni e pastelli

Si avvicina l'inizio della scuola e per purtroppo molte famiglie agrigentine inizia l'incubo. Sì perché, anche se quasi nessuno ne percepisce l'esistenza, ci sono nuclei familiari (italianissimi) che nella nostra città non sono nelle condizioni economiche nemmeno di acquistare uno zainetto, dei quaderni, delle matite ai propri figli.

A "ricordarlo" a tutti, con un ennesimo appello a cuore aperto, è stata la presidente dell'associazione "Volontari di Strada", Anna Marino.

"Già da inizio agosto – ci spiega – abbiamo iniziato a ricevere le prime richieste da parte di famiglie che necessitano praticamente di tutto quanto serva per poter mandare i propri figli a scuola. Se è vero che esistono in alcuni casi i buoni libri, altrettanto vero è che ci sono tutta una serie di oggetti che devono essere acquistati a pieno prezzo. Parliamo di matite, penne, pastelli, quaderni, grembiuli ma soprattutto zaini e portapastelli. Questo - continua – per non parlare delle spese per le scuole superiori, che sono davvero spropositate”.

Tutte cose che hanno un costo elevato e che alcune famiglie non possono permettersi, dovendo già ogni giorno combattere per procurarsi di che vivere o di quanto serve per pagare bollette, spese sanitarie e quant’altro.

Se è cresciuto il bisogno, però, è calato il dato delle donazioni: sempre meno persone rispondono agli appelli e contribuiscono per i meno fortunati.

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Salute

Coronavirus: è arrivato lo spray nasale che aiuta a proteggersi

Attualità

Un aiuto per i più deboli: la Brigata “Aosta” dona beni di prima necessità

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

AgrigentoNotizie è in caricamento