E' allarme povertà: c'è chi non ha i soldi nemmeno per l'acqua da bere

A denunciarlo sono i Volontari di strada che hanno annunciato l'avvio di una nuova iniziativa di solidarietà

(foto ARCHIVIO)

Così poveri da non potersi permettere nemmeno dell'acqua da bere. Succede ad Agrigento, dove, appunto, vi sono delle famiglie che non sarebbero nemmeno nelle condizioni di spendere poche decine di euro al mese per l'acquisto dell'acqua minerale, persino della peggior sottomarca.

A denunciarlo sono i Volontari di Strada, che hanno annunciato l'avvio di una nuova iniziativa di solidarietà in questo senso. "Metteremo dei salvadanai negli esercizi commerciali che daranno il consenso - dice la presidente Anna Marino - invitando le persone a lasciare qualche moneta. Precisiamo che ogni nostra azione è dettata dal cuore, conoscendo i bisogni di chi ci chiede aiuto, lontani da ogni forma di speculazione politica. Chi vuole può donare nell'anonimato o in privato : sarà doppiamente gradito".

Ma davvero ci sono famiglie che non possono spendere nemmeno un euro circa per una cassetta d'acqua?

"Per chi non vive la povertà nella nostra città può sembrare un'esagerazione - spiega Marino - ma purtroppo non è così. Immaginate in una famiglia senza reddito, o con un reddito modesto, quanto incide il costo dell'acqua potabile in caso di quattro o cinque componenti. Ci sono casi di persone che non hanno risorse nemmeno per acquistare mezzo chilo di pane, o che con una pensione devono sostenere più nuclei familiari".

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

Una situazione che resta allarmante, quindi, nonostante le misure adottate durante il periodo del Covid, e rispetto alla quale le iniziative "spot" fin qui condotte dagli enti preposti sembrano non aver effettivamente avuto effetto. Stranizza, ad ogni modo, che nel contesto dell'installazione delle cosidette "Casette dell'acqua", non siano state pensate card per i bisognosi.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • "Vendesi villa da sogno", casa Modugno a Lampedusa potrà essere acquistata

  • I contagi da Covid-19 continuano ad aumentare, firmata l'ordinanza: ecco tutti i nuovi divieti

  • A 214 km orari sulla statale 640, raffica di multe per l'elevata velocità e per uso del cellulare

  • Boom di contagi da Covid-19 ad Aragona, i genitori: "Prima la salute dei nostri figli, scuole chiuse subito"

  • Coronavirus, 7 nuovi casi: 3 ad Aragona, 2 a Sciacca, 1 ad Agrigento e a Palma

  • Coronavirus, boom di contagi ad Aragona e tamponi positivi anche a Licata

Torna su
Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...
AgrigentoNotizie è in caricamento