Cronaca

"C'è posta per te", protagonisti diversi agrigentini: storie di genitori e figli

Da Aragona a Porto Empedocle, ma anche da Canicattì fino a Torino. Genitori che non hanno sentito ragioni ed altri, invece, che hanno regalato caldi abbracci

La coppia di aragonesi che ha chiuso la busta alla figlia Dafne

Storie di genitori e figli, ma anche di figli che cercano i genitori dopo 54 anni. "C’è posta per te", trasmissione condotta da Maria De Filippi, ha raccontato due storie che hanno avuto come protagonisti degli agrigentini. Ieri sera, in onda su Canale 5, la giovanissima Dafne ragazza di Aragona ha cercato il perdono da parte dei  suoi genitori

 La giovane di Aragona colpevole – secondo la sua famiglia – di stare con un ragazzo non adatto a lei. Dafne, vive con Gabriele, un ragazzo di Porto Empedocle. La famiglia aragonese, però,  non ha sentito ragioni: busta chiusa e pioggia di critiche.

Le storie degli agrigentini, però, non sono finite. Altra vicenda familiare,  ma con un epilogo del tutto diverso.  La storia di Maria Grazia signora di Canicattì che è andata, 54 anni dopo, alla ricerca della sua cara mamma.

La donna ha voluto spiegazioni sul perchè la madre l’abbia abbandonata quando è nata. L’inizio non è stato dei migliori, ma poi tutto ha avuto riparo in una busta aperta e dunque in un caldo abbraccio.

c'è posta per te-3A volere conoscere la figlia è stata mamma Antonia, donna che oggi vive a Torino. Gli agrigentini, dunque, sono stati i protagonisti di un sabato sera speciale che ha avuto storie e finali totalmente diversi.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

"C'è posta per te", protagonisti diversi agrigentini: storie di genitori e figli

AgrigentoNotizie è in caricamento