rotate-mobile
Lunedì, 16 Maggio 2022
Cronaca Porto Empedocle

"Abusò per anni della nipote della propria compagna", condannato

A denunciare fu la madre della presunta vittima. L’imputato si è sempre difeso sostenendo che contro di lui era stato costruito un castello di menzogne

Avrebbe abusato, per anni, della nipote della propria compagna. I giudici della seconda sezione penale del tribunale di Agrigento lo hanno condannato a sei anni di reclusione. La sentenza è stata emessa per un cinquantenne di Porto Empedocle. I giudici hanno stabilito, inoltre, un anticipo di risarcimento danno nei confronti della vittima che si è costituita parte civile con l'avvocato Serena Gramaglia.

L'uomo venne arrestato dalla Squadra Mobile della Questura di Agrigento il 17 aprile del 2014. A denunciare fu la madre della presunta vittima. L’imputato, difeso dall’avvocato Pierina Gucciardo, si è sempre difeso sostenendo di non avere mai abusato della ragazzina e che contro di lui era stato costruito un castello di menzogne.

Il pubblico ministero Brunella Sardoni, al termine della requisitoria, aveva chiesto la condanna a otto anni di reclusione per violenza sessuale. 
 

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

"Abusò per anni della nipote della propria compagna", condannato

AgrigentoNotizie è in caricamento