rotate-mobile
Domenica, 25 Settembre 2022
Cronaca Porto Empedocle

In macchina con un "coltellaccio", denunciato un trentasettenne

L'arma, a serramanico, è stata posta sotto sequestro. A cosa sarebbe dovuta servire? Se lo chiedono i carabinieri

Dove stava andando? E soprattutto, a che cosa avrebbe dovuto servirgli quel coltellaccio? Sono questi gli interrogativi che si stanno ancora ponendo i carabinieri della stazione di Porto Empedocle. Gli stessi militari dell’Arma che hanno denunciato un trentasettenne per l’ipotesi di reato di porto ingiustificato di oggetti atti ad offendere. Il “coltellaccio”, naturalmente, è stato posto sotto sequestro.

L’uomo è incappato in quello che, per i militari, avrebbe dovuto essere un ordinario posto di controllo. L’atteggiamento tenuto dal trentasettenne ha però fatto insospettire i carabinieri: appariva evidente, almeno per gli investigatori, che nascondesse qualcosa. E’ scattata dunque una perquisizione prima veicolare e poi al marsupio che l’empedoclino aveva con se. Ed è proprio durante la perquisizione che è stato ritrovato, e dunque sequestrato, il coltello di circa 20 centimetri. Coltello a serramanico di cui l’uomo non avrebbe saputo, o voluto, dare spiegazioni e giustificazioni. A suo carico è stata dunque formalizzata una denuncia, in stato di libertà, alla Procura della Repubblica di Agrigento. Il titolo di reato contestato è porto ingiustificato di oggetti atti ad offendere. I carabinieri, questo appare scontato, continueranno a tenerlo, laddove possibile, d’occhio.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

In macchina con un "coltellaccio", denunciato un trentasettenne

AgrigentoNotizie è in caricamento