Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

Tamponi tutti negativi: i 180 salvati dalla Ocean Viking tutti sulla Moby Zazà

Le operazioni di sbarco e imbarco si sono concluse nel cuore della notte. La nave quarantena è già tornata in rada, a Porto Empedocle si ventila una protesta di piazza

 

Lo sbarco dei 180 migranti salvati, in acque internazionali, dalla Ocean Viking è terminato alle 3,15. Tutti gli esiti dei tamponi rino-faringei sono stati negativi e dunque, senza alcun timore, s'è proceduto allo sbarco dalla nave della ong Sos Mediterranee e all'imbarco sulla nave-quarantena Moby Zazà dove il grosso gruppo dovrà restare sotto sorveglianza sanitaria. Sbarco ed imbarco realizzato - per come convenuto tra Questura ed Usmaf - a piedi dagli stessi migranti, senza l'utilizzo di alcun pullman. 

La lunga attesa della Ocean Viking: tamponi negativi per 150: tutti sulla Moby Zazà

Stamani, la Moby Zazà ha già lasciato la banchina Todaro ed è tornata in rada. Lo stesso farà anche la nave Ocean Viking, il cui equipaggio dovrà effettuare - secondo quanto disposto dal comandante della Capitaneria, il capitano di fregata Gennaro Fusco, -  il periodo di sorveglianza sanitaria. Di fatto, ancora per qualche giorno, davanti il porto di Porto Empedocle sosteranno le navi delle ong: Sea Watch3 e Ocean Viking - i cui equipaggi sono, appunto, in quarantena - e la "Moby Zazà". 

A Porto Empedocle, intanto, si ventila una protesta di piazza. 

Potrebbe Interessarti

Torna su
AgrigentoNotizie è in caricamento