menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay
(foto archivio)

(foto archivio)

Struttura realizzata su suolo comunale: scoperto abuso, una denuncia

Già a giugno tre casi di abusivismo erano stati accertati da carabinieri e agenti della polizia municipale. Ad agosto invece la polizia aveva trovato una baracca realizzata su marciapiede

Una struttura edile di 5 metri per sei, per un totale di circa 30 metri, realizzata – abusivamente – su suolo comunale. Ad accertare il nuovo caso di abusivismo, in centro, sono stati i carabinieri di Porto Empedocle. Chi ha realizzato quella struttura è stato denunciato, in stato di libertà, alla Procura di Agrigento. L’ipotesi di reato è invasione arbitraria di suolo comunale. Anche a Porto Empedocle – stando ai rapporti comunicati al Municipio dagli ufficiali e dagli agenti della polizia giudiziaria in merito ad opere realizzate abusivamente – la “piaga” dei lavori fatti senza alcuna autorizzazione o licenza è tornata a materializzarsi. Lo scorso mese, i carabinieri hanno appunto scovato l’abuso della struttura edile di circa 30 metri quadrati.

Ad agosto, invece, i poliziotti del commissariato “Frontiera” hanno scovato una baracca di lamiera – realizzata sul marciapiede - per riporre attrezzi e cianfrusaglie varie. E in quel caso venne deferito all’autorità giudiziaria un trentenne empedoclino. Mentre a giugno erano stati ben tre i casi di abusivismo scoperti da carabinieri e agenti della polizia municipale.

Non soltanto Agrigento e Licata, dunque. Ma anche a Porto Empedocle. I controlli realizzati dalle forze dell’ordine consentono di scovare abusi più o meno piccoli, più o meno importanti.

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Attualità

"Belt and Road Exibition 2021”, Agrigento presente alla fiera on line

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

AgrigentoNotizie è in caricamento