Testate, stalking e minacce all'ex marito dopo la separazione, donna rinviata a giudizio col nuovo compagno

L’imputata sostiene di essere vittima di una rappresaglia dell'ex coniuge che l'avrebbe denunciata per delle ruggini legate alla separazione

FOTO ARCHIVIO

"Ti ammazzu, finisti di campari. Io un mi scantu". Una relazione coniugale finita nel peggiore dei modi sfocia nelle persecuzioni. La vittima, in questo caso, sarebbe stato il marito, preso di mira dall'ex moglie e dal nuovo compagno. Ieri mattina, per questi fatti, il gup di Agrigento, Luisa Turco, ha disposto il rinvio a giudizio di Giuseppe Castronovo, 53 anni e Rosaria Massimino, 40 anni. I due imputati, che hanno nominato come difensore l'avvocato Teresa Alba Raguccia, compariranno il 17 novembre, davanti al giudice monocratico Alfonso Pinto, per la prima udienza del dibattimento.

I fatti oggetti del procedimento sono compresi fra il giugno del 2018 e il novembre dell'anno successivo. La vittima, sostiene l'accusa, in alcune circostanze sarebbe stata accerchiata dalle auto dei due imputati, strattonata e minacciata senza un particolare motivo. "So i tuoi spostamenti, dove lavori, dove abiti e a che ora torni a casa. Te la faccio pagare". Castronovo, inoltre, il 4 giugno del 2019, si sarebbe avvicinato al rivale e gli avrebbe sferrato una testata al volto.

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

L’imputata sostiene di essere vittima di una rappresaglia dell'ex marito che l'avrebbe denunciata per delle ruggini legate alla separazione e dopo essere stato a sua volta denunciato dalla donna. 

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • "Vendesi villa da sogno", casa Modugno a Lampedusa potrà essere acquistata

  • Coronavirus, 7 nuovi casi: 3 ad Aragona, 2 a Sciacca, 1 ad Agrigento e a Palma

  • Coronavirus, boom di contagi ad Aragona e tamponi positivi anche a Licata

  • A 214 km orari sulla statale 640, raffica di multe per l'elevata velocità e per uso del cellulare

  • Schizza il bilancio dei positivi nell'Agrigentino, ancora casi a Canicattì e Licata

  • Boom di contagiati da Covid 19 a Sciacca, adesso sono 29: ci sono anche un neonato e la sua famiglia

Torna su
Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...
AgrigentoNotizie è in caricamento