menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

"Sorpreso fuori da casa negli orari serali", nuova condanna per pregiudicato

Calogero Colombo, 31 anni, è stato riconosciuto colpevole di avere violato la sorveglianza speciale

Un anno di reclusione per l’accusa di violazione della misura di prevenzione. Nuovi guai per l’empedoclino Calogero Colombo, 31 anni, denunciato due anni fa dalla polizia dopo una serie di controlli legati al suo status di sorveglianza speciale. Il giudice dell’udienza preliminare del tribunale di Agrigento, Stefano Zammuto, gli ha inflitto una pena di dodici mesi che sarebbero stati diciotto se il suo difensore, l’avvocato Davide Casà, non avesse chiesto il giudizio abbreviato.

Il trentunenne, che ha alle spalle numerose vicende giudiziarie per spaccio di droga, furti e altri reati, era stato sottoposto nel 2016 alla misura di prevenzione personale dal tribunale perché ritenuto socialmente pericoloso. L’anno successivo rimediò una nuova denuncia per avere violato le prescrizioni che impongono, fra le altre cose, l’obbligo di restare in casa negli orari serali. La polizia, il 19 novembre del 2017, nel corso di un normale controllo, accertò che non si trovava in casa nella fascia oraria fra le 20 e le 7 e lo denunciò per violazione deglla sorveglianza speciale.

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Attualità

"Belt and Road Exibition 2021”, Agrigento presente alla fiera on line

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

AgrigentoNotizie è in caricamento