menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay
La nave fermata dalla Guardia costiera (foto Capitaneria di porto)

La nave fermata dalla Guardia costiera (foto Capitaneria di porto)

"Scarsa preparazione e sistemi antincendio in avaria", fermata nave panamense

L’unità dovrà essere sottoposta ai controlli da parte degli ispettori del registro di Panama, responsabile del rilascio della certificazione di sicurezza e gestione qualità 

La Guardia costiera di Porto Empedocle ha sottoposto a fermo una nave panamense. "Dopo una ispezione approfondità effettuata dagli ispettori Psc, guidati dal capitano di fregata Gennaro Fusco, - rendono noto dalla Capitaneria di porto - la nave risultava essere in condizioni sub-standard secondo le normative internazionali per la sicurezza della navigazione. L’unità battente bandiera Panama è stata sottoposta a fermo a causa delle gravi carenze riguardanti la preparazione dell’equipaggio alle emergenze, il malfunzionamento della pompa incendio di emergenza e per carenze al sistema di gestione della qualità.
Al momento, l’unità risulta ancora ferma nel porto di Porto Empedocle, in attesa che vengano ripristinati gli standard minimi per poter essere nuovamente autorizzati a navigare - hanno spiegato sempre dalla Capitaneria di porto - . L’unità dovrà essere sottoposta ai controlli da parte degli ispettori del registro di Panama (NASHA), responsabile del rilascio della certificazione di sicurezza e  del rilascio del certificato sicurezza gestione qualità". 

Il nucleo Psc della Capitaneria di Porto Empedocle, guidata dal capitano di fregata Gennaro Fusco, ha da sempre profuso notevoli sforzi nella lotta al fenomeno delle navi sub-standard  che, in difformità delle convenzioni internazionali, navigano con gravissimo rischio per la sicurezza della navigazione e dell’ambiente marino nonché per la sicurezza e per le condizioni di vita delle persone che sulle navi vivono e lavorano. Dopo gli importanti risultati ottenuti nell’anno 2019, che hanno fatto registrare il vivo apprezzamento da parte del comando generale delle Capitanerie di porto, dall’inizio dell’anno sono già 3 le navi ispezionate. 

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Attualità

La provincia sempre più digitale, rilasciate 100 mila identità Spid

Attualità

"Belt and Road Exibition 2021”, Agrigento presente alla fiera on line

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

AgrigentoNotizie è in caricamento