rotate-mobile
Cronaca Porto Empedocle

Italcementi, i sindacati incontrano i lavoratori: "Illusi e abbandonati dall'azienda"

Cgil, Cisl e Uil sollecitano la proprietà a ricollocare venticinque impiegati in esubero rispettando un accordo sottoscritto nel 2014

I dipendenti di Italcementi incontrano i lavoratori in esubero dall'azienda. L'assemblea si è svolta alla Camera del Lavoro “Filippo Gebbia” di Porto Empedocle.

"E’ stato davvero complicato - spiegano Cgil, Cisl e UIl con una nota - stemperare la rabbia e la tensione di questi 25 lavoratori che vedono esaurire ogni ammortizzatore sociale ed ogni risorsa economica per far fronte agli impegni familiari e di sopravvivenza che non sono venuti meno e che adesso non sanno come affrontare".

La triade sindacale aggiunge: "Esiste un accordo sottoscritto da Italcementi con le nostre organizzazioni sindacali il 29 dicembre 2014 che impegna l’azienda alla ricollocazione di 25 unità in altri stabilimenti presenti in Italia oppure in eventuali aziende che verranno a collocarsi nell’area non utilizzata dello stabilimento di Porto Empedocle: ad oggi nessuno di questi impegni ha avuto una concreta attuazione. Il massimo del risultato è stata la proroga di tale impegno al 2018".

I sindacati attaccano: "Intendiamo denunciare con amarezza, sdegno e forza che l’Azienda ha alimentato qualche aspettativa per, poi, disilluderla lasciando i lavoratori in questione nella disperazione".

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Italcementi, i sindacati incontrano i lavoratori: "Illusi e abbandonati dall'azienda"

AgrigentoNotizie è in caricamento