"Non ci fu sfruttamento della prostituzione", assolta una mamma di 48 anni

La donna era accusata di aver introdotto la propria figlia minorenne nel "mercato del sesso" con un tariffario che prevedeva prestazioni da 30 a 50 euro

Una veduta del tribunale di Agrigento

'Non ci fu sfruttamento della prostituzione '. La quarantottenne empedoclina - accusata di avere introdotto la propria figlia nel "mercato del sesso" con un tariffario che prevedeva prestazioni da 30 a 50 euro - è stata assolta. La sentenza è stata emessa dal collegio di giudici presieduto da Wilma Angela Mazzara. Lo stesso Pm, durante la sua requisitoria, ha chiesto l'assoluzione. 

Accusata di fare prostituire la figlia minorenne, testi in aula sminuiscono

“Mia madre non mi ha mai fatto prostituire con nessuno, né l’ho mai fatto io spontaneamente” - aveva detto la ragazzina - . Lo scorso giugno era stata interrogata anche la donna di Porto Empedocle che è stata difesa e rappresentata, durante il dibattimento, dall'avvocato Daniele Re.  

Oltre alla ragazzina, che ha negato la circostanza secondo cui si sarebbe prostituita e la madre le avrebbe organizzato il giro acquisendone i guadagni, è stato interrogato l’amministratore del condominio in cui si trova l’abitazione dove la ragazza, a partire dal 2014, avrebbe esercitato l’attività di prostituzione.

“Non ho mai fatto prostituire mia figlia, quelle persone non erano clienti ma amici, conoscenti. Pagamenti per le sue prestazioni sessuali? No, semplici gesti di sostegno verso la nostra famiglia che è molto povera”. Dell'inchiesta si erano occupati i poliziotti del commissariato "Frontiera" di Porto Empedocle. 

Potrebbe interessarti

  • Il peperoncino: pro e contro

  • Come trasformare la propria abitazione in un B&B

  • Metodi low cost e home made per pulire i tappeti

  • Bidoni della spazzatura, i metodi per averli sempre puliti e igienizzati

I più letti della settimana

  • "Massacrata a pedate dallo zio", ragazza in gravi condizioni: arrestato 46enne

  • Andrea Camilleri è morto, si spegne l'ultimo grande della letteratura: lutto cittadino nel giorno dei funerali

  • "Un fucile a canne mozze in camera da letto", arrestato un insospettabile 25enne

  • "Mi ha tradito con Scamarcio", l'empedoclina Clizia: "E' una gogna mediatica"

  • Un milanese a Lampedusa, Fabio Gallarati: "Ho lasciato tutto ed ho scelto l'isola"

  • Le dichiarazioni del pentito Quaranta: "Ecco il consiglio provinciale di Cosa Nostra"

Torna su
AgrigentoNotizie è in caricamento