rotate-mobile
Domenica, 22 Maggio 2022
Carabinieri / Porto Empedocle

Maxi rissa a colpi di spranga: due uomini in ospedale, quattro i denunciati

La baruffa sarebbe scoppiata "per futili motivi", ad una delle persone finite al "San Giovanni di Dio" è stato diagnosticato un brutto trauma cranico

Rissa, a colpi di spranga, fra quattro empedoclini. Due, rimasti feriti, sono finiti all’ospedale “San Giovanni di Dio” di Agrigento dove i medici, ad uno hanno diagnosticato un brutto trauma cranico. Tutti e quattro, due coppie di fratelli, sono stati denunciati, dai carabinieri della stazione di Porto Empedocle, alla Procura della Repubblica.

A “scontrarsi”, a cazzotti e pedate prima e poi appunto a colpi di spranga, sono stati quattro uomini – di 28, 26, 35 e 21 anni – già noti alle forze dell’ordine. Cosa abbia innescato il diverbio, trasformatosi poi in baruffa, non è risultato essere chiaro. Si parlava, ieri, di “futili motivi”. Di fatto, però, le due coppie di fratelli se le sono date di santa ragione, utilizzando anche quello che hanno trovato – una spranga appunto – a portata di mano. Ad intervenire, mettendo fine al tafferuglio ed evitando che avesse conseguenze ben peggiori, sono stati i carabinieri della stazione di Porto Empedocle che sono coordinati dal comando compagnia di Agrigento. I militari dell’Arma non appena ricevuta la segnalazione, senza perdere neanche un secondo, si sono infatti precipitati nel quartiere degli Indiani, di fronte la cementerai, nei pressi della strada statale 115 che taglia in due Porto Empedocle. I due rimasti feriti sono stati subito accompagnati, con ambulanza del 118, al pronto soccorso dell’ospedale di Agrigento dove i medici, ad uno, hanno diagnosticato un brutto trauma cranico. L’empedoclino, in pratica, s’è preso un colpo di spranga in testa. Non è, però, per sua fortuna, in pericolo di vita.

I carabinieri hanno naturalmente provato a ricostruire cosa effettivamente avesse innescato la scintilla iniziale della baruffa. Non è risultato chiaro, anche perché a quanto pare nessuno avrebbe proferito parola. La rissa è stata dunque inquadrata come un tafferuglio scoppiato “per futili motivi”. Le due coppie di fratelli sono state identificate e denunciata – per rissa appunto – alla Procura della Repubblica di Agrigento. Ieri, la posizione dei quattro uomini risultava essere al vaglio dell’autorità giudiziaria. 

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Maxi rissa a colpi di spranga: due uomini in ospedale, quattro i denunciati

AgrigentoNotizie è in caricamento